Champions League, la moviola di Real Madrid-Ajax: un dubbio rimane

Nemmeno la VAR ha immagini chiare sull'episodio del pallone (forse) uscito che porta al 3-0 di Tadic. In questo caso la decisione è tutta dell'arbitro.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Prendete la VAR in Champions League, introdotta dagli ottavi, e prendete anche la doppia sfida tra Real Madrid e Ajax. All’andata, in Olanda, era stato annullato un gol a Tagliafico, il primo con l'uso della tecnologia in campo. Al ritorno, durante il magico trionfo degli olandesi al Bernabeu, c'è un caso limite che nemmeno le telecamere sono riuscite a risolvere.

La moviola della brutta nottata dei blancos gira tutto intorno all’episodio che ha portato al 3-0 di Tadici: la palla è uscita o è ancora in campo nell’azione che porta all'eurogol di Tadic?

Il dubbio nel match di ritorno di Champions League è rimasto. Per i tifosi, per gli arbitri capitanati dal tedesco Felix Brych, per tutti gli appassionati di calcio che guardano alla VAR come un sistema ancora fallibile. Eppure, da regolamento, tutto è corretto.

Champions League, la moviola di Real Madrid - Ajax sulla decisione gol TadicGetty Images
Champions League, la moviola di Real Madrid - Ajax: l'arbitro aspetta la VAR

Champions League, VAR ci sei? La moviola di Real Madrid-Ajax

Siamo al minuto 66 di Real Madrid-Ajax, match di ritorno degli ottavi di Champions League. I blancos sono sotto 2-0. Tadic cala il tris, ma l’arbitro aspetta a convalidare la rete. Bisogna verificare se il pallone controllato lungo la fascia da Mazraoui abbia oltrepassato la linea laterale di campo. Passano i minuti, nessuna decisione. Il motivo? Per la prima volta viene messa in dubbio anche la VAR, perché non c’è un’immagine che stabilisca con ragionevole certezza se la sfera sia ancora dentro al campo.

Dunque l’arbitro Briych, senza ricevere nessuna indicazione dal collega in sala moviola Dankert, si assume la responsabilità di concedere il gol. Una scelta coraggiosa, ma completamente in linea con il regolamento quando non ci sono immagini abbastanza chiare per prendere decisioni con l’aiuto della tecnologia. Che a volte, come in questo caso, risulta tutt'altro che infallibile. Rete di Tadic buona, 3-0 e fine dei giochi.

La riapre Asensio, la chiude definitivamente Schone su punizione. All’andata, per dimostrare il fuorigioco millimetrico di Tagliafico in occasione del suo gol di testa (sul risultato di 0-0), a fine partita la UEFA pubblicò una breve spiegazione su Twitter. Questa volta silenzio assoluto. Nei minuti di recupero del secondo tempo è stato poi espulso Nacho: decisione più che corretta visto il fallaccio su Van de Beek.

Champions League, l'espulsione di Nacho a fine partitaGetty Images
Champions League, l'espulsione di Nacho per doppio giallo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.