Liga, Reguilon contro Suarez e Messi: "Cosa ti fa arrabbiare, pulce?"

Il Clasico lascia strascichi polemici: la TV spagnola ha ripreso lo scambio di battute tra il terzino sinistro del Real Madrid e i due campioni del Barcellona.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Se pensavate che il Clasico di Liga in programma sabato scorso fosse finito al fischio finale di Undiano Mallenco beh, ovviamente vi sbagliavate di grosso. Real Madrid - Barcellona è proseguita nelle ore immediatamente successive al match e ancora oggi, a distanza di giorni, le due parti continuano a punzecchiarsi a colpi di dichiarazioni, tweet e provocazioni.

Una parte importante nella vicenda ce l'hanno sicuramente i media, che hanno interesse ad alimentare qualsiasi tipo di polemica andando a vivisezionare qualunque episodio capiti sul terreno di gioco. È successo dopo lo 0-3 di Copa del Rey, un risultato che ha regalato al Barcellona la qualificazione alla finale, ed è di nuovo capitato durante uno degli anticipi dell'ultimo turno di Liga.

El Partitazo de Vamos, uno dei programmi di punta dell'emittente Movistar Deportes, ha ripreso un intenso scambio di battute avvenuto poco prima che l'arbitro fischiasse la fine della partita. I nervi in casa Real Madrid erano evidentemente tesi, così dopo un normale contrasto a centrocampo il giovane Sergio Reguilon è andato a protestare con veemenza nei confronti dell'arbitro, facendogli notare che gli avversari miravano solo a far passare minuti preziosi per portarsi a casa la vittoria.

Reguilon e Suarez faccia a faccia nell'ultimo Clasico di LigaGetty Images

Liga, scintille post Clasico: Reguilon contro Messi e Suarez

La cosa ovviamente non è andata giù ai giocatori del Barcellona. Luis Suarez si è avvicinato al giovane terzino sinistro del Real Madrid a muso duro, urlandogli qualcosa a distanza ravvicinata, ma la frase non dev'essere piaciuta particolarmente al canterano madridista che - ripreso dalle telecamere della pay TV spagnola - si è rivolto all'uruguaiano insultandolo per l'aspetto fisico:

Quanto sei brutto, tu sì che sei proprio brutto.

Un labiale inequivocabile che chiude una battaglia dialettica nella quale, a breve, sarebbe entrato anche Leonel Messi. Il numero 10 del Barcellona si è avvicinato a un Reguilon vistosamente nervoso cercando di farlo ragionare, ma il mancino delle Merengues non ha voluto sentire ragione reiterando la sua protesta contro l'arbitro e tutto ciò che lo circondava in quel momento:

Cos'è che ti fa tanto arrabbiare Pulce?

Una spinta a Messi e poi la mischia che si crea attorno a Mallenco, che da lì a poco fischierà la fine di un Clasico di Liga abbastanza nervoso. Da quando Solari ha deciso di mandarlo in campo con regolarità, Reguilon ha dimostrato di essere un calciatore con molto carattere. Non a caso, ha avuto la capacità di prendere il posto di un mostro sacro come Marcelo. Chi lo conosce assicura che il ragazzo non è solito a scenate di questo tipo, mentre altri - nello studio di Movistar - hanno minimizzato l'accaduto relegando il tutto alle fantomatiche dinamiche di campo.

Va detto anche che, nel grigiore generale, il classe 1996 è stato ancora una volta uno dei migliori in campo per il Real Madrid, assieme al solito Vinicius Junior col quale compone una cerniera di sinistra di qualità assoluta e, nello stesso tempo, estremamente futuribile. La personalità non gli manca e, probabilmente, proprio per questo Solari gli ha concesso così tanta fiducia negli ultimi mesi, un periodo nel quale ha dimostrato di meritarsi ampiamente un ruolo da protagonista nelle Merengues del futuro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.