Allegri spiega l'addio ai social: "Darli in mano a tutti è un disastro"

Il tecnico dei bianconeri ha spiegato l'addio ai social network.

0 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Una decisione improvvisa che ha scatenato una marea di quesiti. L'addio ai social network di Massimiliano Allegri continua a essere argomento di discussione. Lo è stato nella conferenza stampa di presentazione del big match tra Napoli e Juventus e anche nel post-partita, dopo che i bianconeri hanno battuto 2-1- gli Ancelotti boys grazie alle reti di Pjanic ed Emre Can:

Usavo poco i social - ha detto Allegri a Sky Sport - e ora che sono uscito c'è stato un pandemonio. Poi in questi giorni si parlava di come a Monza uno faceva il finto ginecologo adescando le ragazzine su Instagram. Sono problematiche serie...

Il tecnico ha continuato così:

Reputo utili i social, ma una volta che ce l'hanno tutti è un disastro. Credo sia come dare un mitra in mano a chi va a fare la guerra. Se i social vengono dati a persone che, poverine, erano da un'altra parte quando veniva distribuita l'intelligenza...

Parole durissime, quelle di Allegri, che però può consolarsi con la sua Juventus che ora è a +16 sul Napoli secondo in classiifca. La testa può quindi già andare al 12 marzo, quando all'Allianz Stadium andrà in scena il ritorno degli ottavi di Champions League contro l'Atletico Madrid. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.