Liga, stop alle partite di lunedì sera dalla stagione 2019/2020

La decisione comunicata via Twitter dal presidente federale Rubiales: "Non ci sarà più calcio il lunedì, ma solo il sabato e la domenica". In bilico le sfide al venerdì.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

C'è chi dice no al calcio spezzatino. O almeno, riduce il numero di giorni occupati sul calendario. Succede nella Liga, dove a partire dalla prossima stagione non si giocheranno più partite nella giornata di lunedì. A comunicare la decisione agli appassionati del calcio spagnolo è stato Luis Rubiales, numero 1 della RFEF (Real Federación Española de Fútbol).

La decisione di eliminare il calcio di lunedì è stata annunciata via Twitter dallo stesso Rubiales. Non è un vero e proprio ritorno al passato, ma un deciso passo indietro, dettato anche dalle recenti proteste dei tifosi. In particolare, in occasione di Alaves-Levante 2-0 dello scorso 11 febbraio, alcuni tifosi della formazione di casa avevano esposto sugli spalti una finta bara facendo riferimento alla morte del calcio.

Toni duri, che hanno evidentemente contribuito alle riflessioni del presidente federale. Rubiales ha comunicato la sua decisione attraverso un tweet dai contenuti inequivocabili:

Non ci sarà più calcio il lunedì, ma solo il sabato e la domenica.

Liga, il presidente federale Luis Rubiales ha annunciato lo stop alle partite del lunedì Getty Images
Liga, il presidente federale Luis Rubiales ha annunciato lo stop alle partite del lunedì in campionato

Liga, vincono i tifosi: stop alle partite del lunedì, in bilico la possibilità di giocare di venerdì

Javier Tebas, presidente della Liga, aveva spiegato nella giornata di giovedì che i vertici del calcio spagnolo stavano valutando lo spostamento delle gare del lunedì alle 14 della domenica. Una misura diventata efficace poche ore dopo, come l'annuncio di Rubiales via Twitter ha confermato. "Mi preoccupa il fatto che la gente protesti" era stato il campanello d'allarme di Tebas. Un clima che aveva ricordato quanto accaduto negli scorsi mesi in Germania, dove le lunghe contestazioni delle curve tedesche rispetto ai Monday Night avevano sortito la stessa decisione presa dalla RFEF anche in Bundesliga, con il posticipo del lunedì sera che diventerà un ricordo dal 2021 in poi.

Se il lunedì sera scomparirà dal calendario della Liga a partire dall'edizione 2019/2020, appare complicato pensare che il weekend nel pallone possa partire dal venerdì. Lo stesso Rubiales lo ha spiegato nella seconda parte del suo tweet: "Vedremo cosa succederà con il venerdì, se riusciremo a trovare un accordo per tutti. Gli affari sono importanti, ma i tifosi hanno la priorità". Messaggio chiaro per tutti: le società del massimo campionato e i media hanno il loro peso nell'universo del calcio spagnolo, ma al centro devono tornare i tifosi. Parola del presidente federale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.