Prima di Kepa ci fu Kweuke: insulti all'allenatore per un rigore

Prima del caso con protagonista il portiere e Sarri ci fu quello dell'attaccante del Rizenspor ignorò il suo allenatore Karaman tirando un penalty per poi insultarlo.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

In un fine settimana particolarmente turbolento per il mondo del calcio, uno dei casi più discussi è quello che ha caratterizzato gli ultimi minuti della finale di Coppa di Lega inglese fra Chelsea e Manchester City e con protagonisti Kepa e Maurizio Sarri.

Il giovane portiere spagnolo, sofferente per i crampi, si è rifiutato di uscire dal campo mentre il suo allenatore aveva già ordinato il cambio per permettere al sostituto Caballero di entrare e mettersi fra i pali per i calci di rigore che avrebbero assegnato il trofeo.

La scena di Kepa che non esce e di un Sarri furioso hanno fatto il giro del mondo ma in questi anni ci sono stati già altri casi analoghi. Forse quello più clamoroso risale al 2015 e ha come protagonista l'attaccante camerunese Leonard Kweuke.

Kweuke gioca nel RizensporGetty Images
Kweuke, attaccante del Rizenspor

Prima di Kepa ci fu Kweuke: insulti all'allenatore per aver tirato un rigore

Gençlerbirliği-Rizenspor di Super Lig turca fu giocata il 17 agosto del 2015 e i padroni di casa si trovavano in vantaggio per 2-1 quando all'86esimo minuto venne assegnato un calcio di rigore agli ospiti per fallo di mano.

Karaman, allora tecnico del Rizenspor, indicò il rigorista ma Kweuke prese il pallone e lo piazzò sul dischetto ignorando l'ordine del suo tecnico e le sollecitazioni dei compagni a lasciare spazio al tiratore designato.

Il camerunese segnò con un bel tiro sotto la traversa ma invece di esultare si girò subito verso la panchina per insultare platealmente il suo allenatore nonostante un compagno lo trattenesse. Karaman lo indicò e fece chiaramente segno che il tutto si sarebbe risolto a quattrocchi dopo la partita.

Partita che si chiuderà poi 3-2 con Kwekue autore di un bellissimo gol al 92esimo minuto che regalerà la vittoria al Rizenspor. Cosa che però non riappacificò gli animi: l'attaccante fu sospeso dalla squadra e costretto ad allenarsi da solo. Kepa è stato "solamente" multato e questo precedente forse può aiutarlo a capire che forse questa volta gli è andata bene.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.