Calciomercato Juventus, Allegri potrebbe lasciare: Zidane in pole

Galeone conferma la volontà del tecnico di lasciare la Juventus a fine stagione. Bianconeri su Zidane, che però è seguito anche da un paio di club inglesi.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Massimiliano Allegri saluterà la Juventus a fine stagione? Dalla risposta a questa domanda potrebbe cominciare il calciomercato bianconero. La voce si rincorre ormai da giorni e non è difficile capirne i motivi: la Juventus è uscita con le ossa rotte dalla partita del Wanda Metropolitano e, nel ritorno del 12 marzo, dovranno davvero superarsi per passare ai quarti di finale di Champions League. La sconfitta di Madrid ha aperto ulteriori crepe tra Allegri e l'ambiente juventino, comunque molto grato al lavoro svolto dal tecnico livornese in questi anni grazie al quale il club in Italia ha vinto tutto ciò che c'era da vincere.

Dopo anni potrebbe essere però arrivato il momento di lasciarsi. Non sarà un addio doloroso e nemmeno burrascoso, perché Allegri e la Juventus nelle ultime stagioni hanno fatto gli uni l'interesse dell'altra, portando i colori bianconeri a consacrarsi definitivamente non solo in Italia ma anche in Europa, dove sotto la gestione del tecnico sono arrivate ben due finali di Champions League.

A confermare il probabile addio del toscano è Giovanni Galeone, suo "padre" calcistico e mentore, un allenatore che nella vita professionale di Allegri ha avuto un'importanza incredibile, svezzandolo ai tempi in cui Max dettava i tempi del Pescara facendo già le prove per la futura carriera da tecnico. Una parabola vincente cominciata da Sassuolo proprio con la benedizione di Galeone, che lo ha seguito passo dopo passo instaurando con lui un rapporto molto profondo. Secondo quest'ultimo, Allegri lascerà Torino a prescindere dai risultati raggiunti da qui a maggio.

Sinedine Zidane e Massimiliano Allegri: il primo potrebbe essere l'erede bianconero del secondoGetty Images

Calciomercato Juventus: idea Zidane per il dopo Allegri

Nemmeno l'eventuale vittoria della Champions League quindi convincerebbe l'ex di Milan e Cagliari a fermarsi ulteriormente in Piemonte. La voglia di rimettersi in discussione lo porterà probabilmente in Premier League, dove già da anni Allegri è un profilo molto stimato. In particolare a Londra, città dalla quale negli ultimi tempi sono arrivati almeno due sondaggi molto concreti: il primo, l'estate scorsa, proveniva dal nord e aveva come mittente l'Arsenal, che aveva pensato a lui come primo nome per la sostituzione di Arsene Wenger.

Allegri non se l'è sentita di prendere il posto di un mostro sacro come l'alsaziano, così ha preferito rimanere alla Juventus dove c'era ancora una missione europea da provare a compiere. Dopo i Gunners però è arrivata anche una chiamata dal Chelsea, che vedeva nel livornese il sostituto perfetto di Antonio Conte e a tutt'oggi, con la situazione legata a Maurizio Sarri tutta da decifrare, potrebbe ancora essere interessata a portare Allegri in Inghilterra. E la Juventus? In questi giorni la società sta perfezionando alcune operazioni di calciomercato legate ai prestiti e relativi riscatti.

Vota anche tu!

Zidane è il sostituto ideale di Allegri?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Poi però andrà affrontato il discorso relativo all'ipotetico erede in panchina di colui che, al momento, ha portato la bellezza di dieci titoli in poco meno di cinque anni di gestione. Il nome più gettonato è quello di Zinedine Zidane, oggi disoccupato e in attesa di una chiamata dopo la grandissima parentesi al Real Madrid, dove da subentrato è stato capace - in pochissimo tempo - di diventare uno dei tecnici più vincenti d'Europa. Zizou non ha mai nascosto la sua voglia di tornare a lavorare per la Juventus, società nella quale da giocatore ha lasciato un grande ricordo.

I bianconeri lo hanno già sondato in passato per testarne l'eventuale disponibilità, ma adesso potrebbe essere arrivato il momento giusto per tentare un affondo decisivo. Su Zidane ci sono gli interessi dello stesso Chelsea e del Manchester United, che ancora non ha deciso se confermare o meno Ole Gunnar Solskjaer sulla panchina per il prossimo anno. Il profilo però è quello che piace ad Andrea Agnelli, alla ricerca di un vero manager  di ruolo col quale imbastire poi tutti i discorsi relativi legati al futuro calciomercato. Zidane è stuzzicato dall'ipotesi e resta in attesa della chiamata decisiva. Dopo la partita contro l'Atletico Madrid potrebbero essere ulteriori novità.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.