UFC 235, Tyron Woodley: "Usman sta tentando di darsi sicurezza"

Kamaru Usman non avrebbe la formula per battere Tyron Woodley. È proprio il campione UFC a dirlo, nel corso di un meeting con la stampa prima di UFC 235.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

UFC 235 si avvicina ed i suoi protagonisti non mancano di farlo notare. Secondo il campione dei pesi welter UFC Tyron Woodley, il suo avversario Kamaru Usman starebbe tentando di darsi fiducia con le sue parole, ma in realtà non crede davvero di poter vincere. Il Prescelto ne ha parlato ieri nel corso di un meeting con la stampa.

Woodley ha affrontato tipologie di fighter molto diversi fra loro, dati spesso per favoriti ma, come dei rebus, risolti in maniera brillante sempre e comunque dal campione in carica. Dal judo di Dong Hyun Kim alla kickboxing di Stephen Thompson, per arrivare ai 24 takedown bloccati a Demian Maia.

Woodley è un campione completo e concreto, capace di adattarsi a qualsiasi situazione grazie al suo incredibile balance, alla grande qualità nel grappling e all'indiscutibile potenza da KO. Tutte caratteristiche fondamentali nel percorso del trentaseienne statunitense. Oggi, campione indiscusso di categoria, Woodley è pronto ad affrontare Kamaru Usman.

UFC 235, Woodley punge Usman

Ecco le parole di Woodley dette lunedì nel corso di un evento promozionale in occasione di UFC 235:

Lui dice un sacco di cose e a volte quando la gente parla così tanto, lo fa solo per rassicurare se stessa. Non mi avete mai sentito parlare di Usman. Mi piacerebbe sapere come avrebbe intenzione di battermi. Come ho già detto: Dong Hyun Kim è un maestro di judo, ma non era uno striker. Thompson è un artista del KO. Atleti del calibro di Robert Whittaker sono caduti vittima dei suoi colpi. E Usman non porta alcuna specialità in nessuna area.

Usman cavalca una striscia di 13 vittorie consecutive ed ha vinto tutti e nove i suoi incontri in UFC. Dal palmarès importante, è anche campione di wrestling NCAA Division II a 174 libbre, ha combattuto per l'università Nebranska-Kearney. Ma Woodley è stato due volte campione All-American Division I in Missouri e sottolinea che non si dovrebbero paragonare i due livelli.

Certo, è stato campione NCAA Division II, non voglio togliergli nulla, ma per favore, non fatelo sembrare come se fosse campione NCAA Division I. È proprio un concetto differente, una mentalità differente, una cosa differente. Quando combattei con Koscheck, lui era stato campione NCAA Division I per due volte e non è riuscito a concretizzare nemmeno un takedown ed aveva anche uno striking migliore. Mi piacerebbe proprio sapere come tenterà di battermi quella notte.

Woodley non perde un incontro da cinque anni, e sembra più preoccupato per altre questioni personali, che per ciò che esce dalla bocca di Usman:

Sto preparando il mio party per il release del mio nuovo album rap, mi sto allenando, sto studiando il mio gameplan. Non ho bisogno di parlare, l'ho già fatto. E non smetterò, semplicemente non mi sembra che lui abbia la soluzione per battermi, anche se qualcuno lo crede.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.