MMA, UFC Praga: risorge Struve, Thiago Santos conquista la title shot?

Il brasiliano, reduce da quattro vittorie di fila, agguanta il pokerissimo contro Jan Blachowicz: e adesso la title shot sembra davvero ad un passo.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La divisione dei massimi-leggeri UFC ha ufficialmente un nuovo contendente al titolo. Subito dopo Anthony Smith, che affronterà Jon Jones il 2 marzo prossimo a UFC 235, è probabile che Thiago Santos possa concretamente competere per la cintura messa in palio dalla promotion più importante al mondo nel settore delle MMA. Il TKO messo a referto su uno Jan Blachowicz forse troppo guardingo ha permesso a Marreta di chiudere la pratica a 39 secondi del terzo round, legittimando le sue ambizioni iridate.

Co-main event che ha visto Stefan Struve tornare alla vittoria, pur finendo knockdown al primo scambio della ripresa iniziale: Marcos Rogerio de Lima, però, non è stato in grado di capitalizzare il gran colpo, finendo per essere sottomesso a 2:21 del secondo round per arm-triangle choke. Male, malissimo il brasiliano, che crolla contro Il Grattacielo olandese dopo aver vissuto una prima ripresa in totale controllo. Ma nelle MMA, si sa, la sorpresa è sempre dietro l'angolo e così Struve riesce a ribaltare l'esito della contesa, tornando alla vittoria dopo tre cadute consecutive.

Cade, a sorpresa, Gian Villante, mandato giù da un pugno al corpo di Michal Oleksiejczuk a 1:34 del primo round. Una potenza devastante, quella del polacco, che era fermo dal 30 dicembre del 2017 a causa di una positività ai test USADA. Crolla anche Lucie Pudilova, sconfitta in un match con pochi acuti da una veterana delle MMA femminili come Liz Carmouche, che fa tanto - forse troppo - controllo a parete e agguanta così la sua seconda vittoria consecutiva, la quarta negli ultimi cinque impegni ufficiali nell'ottagono più importante al mondo.

MMA: il front kick di StruveGetty Images
MMA: Stefan Struve mette in mostra un front kick in una immagine di repertorio. L'olandese è tornato alla vittoria in quel di Praga, alla O2 Arena.

MMA, UFC Fight Night Praga: il resto della main card

Il buon John Dodson perde ancora, purtroppo per lui. Nel secondo incontro della main card di UFC Praga Il Mago statunitense crolla ai punti contro Petr Yan, che pian pianino si sta facendo strada nei ranking pesi gallo mettendo in fila scalpi importanti. Dodson che non entra mai nel vivo del match, mostrandosi per l'ennesima volta un gallo davvero troppo piccolo per la media dei fighter UFC a 135 libbre. Per Yan, invece, pare essere finalmente arrivato il momento di affrontare un top 10.

Vince, infine, Magomed Ankalaev nel suo catchweight a 209 libbre: a farne le spese Klidson Abreu, che per due giudici su tre perde tutte le riprese regalando al daghestano la seconda vittoria consecutiva all'interno della gabbia UFC.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.