Calciomercato, il PSG blinda Neymar e Mbappé: "Restano al 2000%"

Il presidente dei campioni di Francia Nasser Al-Khelaifi nega categoricamente la voce che vorrebbe il club costretto a rinunciare a giugno a una delle sue stelle.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Negli 8 anni fin qui trascorsi sotto la sua presidenza, il PSG ha fatto incetta di titoli in Francia: 5 Ligue 1, altrettante Coppe di Lega e Supercoppe, 4 Coppe di Francia e un'aggressiva politica in sede di calciomercato che ha portato sotto la Torre Eiffel campioni già affermati e giovani promesse che, stagione dopo stagione, hanno formato una squadra che finalmente sembra avere trovato una propria identità e punta con decisione all'affermazione anche in campo europeo.

Nasser Al-Khelaifi non ama le mezze misure, e con il PSG saldamente primo in classifica in patria e con un piede e mezzo nei quarti di finale di Champions League dopo aver battuto 2-0 il Manchester United all'Old Trafford ribadisce chiaro e tondo in un'intervista a Le Parisien il piano di un club che punta a diventare il migliore al mondo e che non si nasconde nonostante le indagini in corso da parte della UEFA riguardanti la violazione del Fair Play Finanziario: dopo essere arrivati così in alto per i campioni di Francia è arrivato il momento di consolidare il lavoro fatto in questi anni, ed è per questo che nella prossima sessione di calciomercato le due principali stelle, Neymar e Mbappé, resteranno dove si trovano attualmente.

Molti media, soprattutto in Francia, dicono che dovremo vendere a giugno uno tra Neymar e Kylian. Voglio confermare che entrambi non si muoveranno da Parigi. Resteranno al 100%? No, resteranno al 2000%.

Calciomercato, Neymar e Mbappé resteranno a ParigiGetty Images

Calciomercato, il PSG annuncia: Neymar e Mbappé restano dove sono

Occorre ricordare che sia Neymar che Mbappé, fiori all'occhiello di una squadra che può puntare anche su campioni come Verratti, Di Maria e Cavani, sono da tempo nel mirino di un Real Madrid che la prossima estate dovrà necessariamente essere rifondato e che per farlo avrebbe pensato di approfittare proprio del momento di difficoltà del PSG, che secondo molti addetti ai lavori starebbe subendo la pressione della UEFA e del Fair Play Finanziario.

Neymar, arrivato a Parigi nell'estate del 2017 in seguito al pagamento della clausola rescissoria che lo legava al Barcellona pari a 222 milioni di euro - il più costoso colpo di calciomercato di sempre - era stato accostato alle merengues già pochi mesi dopo, quando appunto erano cominciate le indagini del massimo organismo calcistico europeo sui conti di un club che nel corso della stessa estate aveva prelevato dal Monaco il giovanissimo talento Kylian Mbappé con un prestito oneroso che l'estate successiva si è trasformato in un acquisto per 180 milioni di euro.

Oltre 400 milioni di euro spesi per una coppia di campioni che ha fatto le fortune del club e che nelle intenzioni della dirigenza dovrebbe proiettare il PSG nell'élite del calcio europeo e mondiale: nonostante in molti dessero per certa la partenza di Neymar dopo una sola stagione, il brasiliano è ancora a Parigi, dove in 53 gare ha segnato 48 reti, mentre i Mondiali di Russia 2018 hanno segnato l'esplosione di Mbappé - a oggi 75 presenze e 48 gol con il club - che avrebbe persino sorpassato il compagno nelle preferenze del Real Madrid.

Voci che però, almeno stando alle dichiarazioni di Nasser Al-Khelaifi, sono destinate a restare tali: il PSG è pronto a sfidare la UEFA su una regola che ritiene ingiusta e mirata a mantenere l'attuale status quo, e per farlo non rinuncerà ai due giocatori che più di tutti possono portarlo a trionfare in Europa. Un concetto già espresso in precedenza, basta ricordare la lunga querelle tra il club e L'Equipe, e che la dirigenza ha voluto ribadire ulteriormente. Neymar e Mbappé non si muoveranno da Parigi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.