Serie A, Mihajlovic: "Paura della Juventus? Temo solo mia moglie"

L'allenatore del Bologna ironico alla vigilia della sfida contro la Juventus: "Ce la giochiamo, non temo questa partita. Paura? A me fa paura solo mia moglie".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dall'arrivo di Sinisa Mihajlovic in panchina, il Bologna ha cambiato marcia. Non solo per i 4 punti conquistati in tre turni di Serie A, ma anche per lo spirito battagliero messo in campo dagli emiliani negli ultimi 270 minuti di campionato. La vittoria sul campo dell'Inter a firma di Santander ha avuto il sapore di una potenziale svolta, seguita dal pareggio interno contro il Genoa e dalla sconfitta di misura, condita da tanti rimpianti, all'Olimpico contro la Roma. 

Un cambio di marcia e di atteggiamento, figlio anche del carattere dell'allenatore serbo. Un leader carismatico, da calciatore prima e oggi in panchina, che ha sempre fatto della personalità uno dei suoi punti di forza. Anche per questo, probabilmente, a Bologna hanno pensato a Sinisa per tirare fuori dai bassifondi della classifica di Serie A una squadra che aveva avviato il suo cammino sotto la guida di Pippo Inzaghi, capace di conquistare solo 14 punti nei primi 21 turni di campionato.

Dopo la sconfitta di lunedì scorso a Roma, ora Poli e compagni saranno attesi da un'altra partita complicata, al Dall'Ara contro la Juventus leader indiscussa della Serie A. A Bologna arriverà una squadra ferita dal ko rimediato nell'andata degli ottavi di finale di Champions League per mano dell'Atletico Madrid. Alla vigilia della partita, in conferenza stampa, Mihajlovic - che mercoledì scorso ha festeggiato i 50 anni - ha però spento con una battuta i dubbi chi gli chiedeva se avesse paura della corazzata di Massimiliano Allegri:

La Juventus è la squadra più forte d'Italia e tra le più forti in Europa, ma la recente sfida di Champions ha fatto capire che non sono imbattibili. Ce la giochiamo, ogni partita parte da 0-0 e vediamo cosa succede. Non sarà facile per noi ma nemmeno per loro. Paura? No, non temo questa partita. A me fa paura solo mia moglie.

Serie A, la grinta di Mihajlovic: 4 punti in 3 partite dal suo arrivo a BolognaGetty Images
Serie A, la grinta di Mihajlovic in panchina: 4 punti in 3 partite dal suo arrivo a Bologna

Serie A, Mihajlovic attende la Juventus e sogna una vittoria per festeggiare i 50 anni

Dove non riescono i campioni d'Italia in carica, allora, riesce Arianna Rapaccioni, che Mihajlovic ha sposato nel 1996 in Campidoglio e poi con rito ortodosso in Serbia nel 2005. La coppia ha quattro figli, tra cui Viktorija e Virginia, oggi impegnate all'Isola dei Famosi, e in settimana la signora Arianna ha omaggiato i 50 anni del suo Sinisa con un emozionante messaggio d'amore:

Non potevo desiderare un marito e padre per i miei figli migliore di lui.

Come regalo di compleanno, al termine di una settimana intensa, Sinisa non potrebbe desiderare di meglio dal Bologna che un risultato prestigioso contro la Juventus, che oggi guida la classifica a +13 sul Napoli. Per questo, l'allenatore rossoblù ha chiesto ai suoi una prova di spessore, necessaria per avvicinare la zona salvezza oggi rappresentata dall'Empoli - sconfitto dal Milan nel primo anticipo della 25^ giornata - e distante tre punti. La ricetta è semplice: serve unità di intenti. Non a caso l'allenatore giovedì ha portato a cena la squadra in occasione dei suoi 50 anni per cementare lo spirito di gruppo:

Giocheranno i migliori. Sansone non è ancora al 100%, ma a Roma si è sbloccato trovando il gol. Sono certo che domani farà una grande gara. Anche da Edera mi aspetto di più, deve avere maggiore coraggio. Credo nell'importanza di fare gruppo, qui l'atmosfera e' già bellissima ma stare un po' insieme aiuta sempre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.