MotoGP, Aprilia svela a Losail la nuova livrea 'black style'

Aprilia ha svelato la livrea della nuova RS-GP 2019. Alla vigilia dei Test di Losail la casa di Noale lancia la sfida ai giganti della MotoGP. Iannone: "Affrontiamo una grande sfida"

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Aprilia ha svelato la livrea della RS-GP 2019 alla vigilia dell'ultimo test MotoGP a Losail. Dopo molti problemi di natura tecnica e risultati poco confortanti c'è grande attesa per vedere all'opera la Casa di Noale, che ha lavorato a 360° per migliorare team e prototipo. Ha nominato un nuovo amministratore delegato, Massimo Rivola, con decenni di esperienza nel mondo della Formula 1. L'obiettivo è dare maggiore coordinazione e disciplina all'interno della squadra, oltre che alleggerire il lavoro di Romano Albesiano, che potrà dedicarsi interamente allo sviluppo della moto. Il coordinamento tecnico sarà affidato ancora una volta all'esperto Pietro Caprara.

Il team veneto non si è lasciato sfuggire l'occasione di arruolare un pilota italiano di peso, Andrea Iannone, con alle spalle una lunga esperienza in Ducati e Suzuki. Il pilota di Vasto sarà una pedina fondamentale per l'evoluzione della RS-GP, con i suoi feedback la moto ha fatto passi in avanti da novembre ad oggi e gli aggiornamenti proseguiranno per tutta la stagione, visto che Aprilia può beneficiare delle concessioni. Inoltre è stato nettamente migliorato il test team con l'arrivo di Bradley Smith, forte di un'esperienza di sei anni in MotoGP, quattro con Yamaha e due con KTM. Infine si prosegue il progetto con Aleix Espargarò, finora punta di diamante del team, in grado di garantire anche qualche piccola soddisfazione soprattutto sul giro secco. E due nuovi capotecnici: Antonio Jimenez per Aleix e Fabrizio Cecchini per Andrea.

Il 2019 sarà la quinta stagione di Aprilia nella classe regina. Il nuovo prototipo riprende quanto di buono fatto nel 2017, ma è stato aggiornato dal grande lavoro svolto nell'ultima parte dell'anno scorso e nei test invernali, grazie anche ai feedback di Smith e Iannone, concordi nella direzione da intraprendere per compiere l'ulteriore e atteso step. Modifiche all'architettura del telaio e alla gestione dell'elettronica, ma c'è spazio per ulteriori miglioramenti. A cominciare da un miglior grip con gomme usate e una migliore erogazione del gas in uscita di curva.

Andrea Iannone pilota MotoGPGetty Images
Andrea Iannone nei test MotoGP a Sepang

MotoGP, Massimo Rivola: "Aprilia come Davide contro i giganti"

La veste grafica della RS-GP 2019 è molto più aggressiva e moderna. Cambia (di poco) lo sponsor principale che diventa Sky Q al posto di NowTV. Ristrutturato il reparto corse e rafforzato il team di test, che permetterà di velocizzare i tempi tecnici, si riparte dagli assunti di base: motore quattro cilindri con la esclusiva architettura a V stretta, coadiuvato dal cambio seamless sviluppato internamente. Il piccolo ma tenace Davide che vuole dare l'assalto al gigante Golia, l'ha definita Massimo Rivola.

Difficile parlare di aspettative prima di iniziare una nuova stagione, ma viene naturale quando si tratta di un reparto corse titolato come Aprilia Racing. Il palmares (54 titoli mondiali, 38 nel Motomondiale) ci impone una crescita costante, uno sforzo collettivo per arrivare al titolo mondiale in MotoGP. Ho trovato un gruppo dove non manca la completa dedizione alla causa e due piloti straordinariamente talentuosi. Non è esagerato pensare a noi come a Davide contro i giganti del motociclismo mondiale.

La moto Aprilia nei test MotoGP in Qatar
L'Aprilia in azione nei test della MotoGp in Qatar

Per Aleix Espargarò sarà la terza stagione con Aprilia. Dopo due anni in salita, dove non sono mancati momenti di sconforto, lo spagnolo affronta la nuova sfida con rinnovata fiducia. Vede con ottimismo i passi avanti compiuti da novembre ad oggi e da quest'anno potrà contare su un nuovo capo equipaggio, Antonio Jimenez.

È la migliore squadra che ho avuto nella mia carriera. Ma dobbiamo ancora lavorare molto. Tuttavia, sono ottimista. Con Andrea, Bradley e Massimo siamo diventati più forti. Non ci sono più scuse.

Andrea Iannone ha avuto qualche problema fisico in Malesia, costretto a rinunciare allo shakedown e all'ultima giornata di test MotoGP. Adesso si attende il vero 'The Maniac' pronto a intraprendere nuove sfide. In passato ha avuto il merito di riportare alla vittoria la Ducati dopo un lungo digiuno, impresa cui sarà chiamato anche dalla casa di Noale.

Stiamo affrontando una grande sfida. Un italiano su un'Aprilia suscita sempre grandi aspettative e dobbiamo trasformarlo in energia positiva. Il lavoro di squadra è fondamentale in questo sport. Nei test abbiamo migliorato ad ogni run. Sono rimasto sorpreso dalla velocità con cui i tecnici Aprilia hanno apportato le modifiche da me richieste tra Jerez e Sepang. Dobbiamo continuare così.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.