MMA, GSP dice basta: l'ex campione UFC ha annunciato il ritiro

Il combattente canadese annuncia il suo ritiro in una conferenza stampa dai toni distesi: zero rimpianti per Rush, che avrebbe comunque potuto affrontare Khabib.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Georges St-Pierre saluta nuovamente le MMA, e questa volta pare averlo fatto in maniera definitiva. Il fighter canadese, ex dominatore dei pesi welter UFC capace di conquistare anche la corona delle 185 libbre al suo rientro dopo quasi quattro anni di inattività, ha salutato nuovamente UFC e l'ottagono in generale dopo aver difeso per ben 10 volte la cintura delle 170 libbre. A questo va poi aggiunta la conquista della cintura ad interim dei welter UFC, che venne poi unificata a quella originale nella rivincita che vide Rush annichilire Matt Serra.

Karateka dall'età di 7 anni, GSP è riuscito ad affermarsi in primis come marzialista e poi come mero atleta e figura di spicco del primo decennio degli anni 2000 in UFC: la sua classe, i suoi modi mai sopra le righe e il suo estremo rispetto per avversario e pubblico hanno contraddistinto la carriera del canadese. Atleta completo in un periodo in cui nelle MMA si era per lo più striker o grappler, St-Pierre abbinava una completezza nei colpi pazzesca ad un gioco a terra d'élite, che gli ha permesso di avere la meglio su avversari di assoluto livello come Nick Diaz, B.J. Penn, Matt Hughes e Carlos Condit.

La conferenza stampa d'addio alle MMA non ha visto lacrime, ma soltanto sorrisi da parte di un Georges St-Pierre che ha serenamente sposato questa scelta dopo aver valutato con attenzione l'ipotesi di un ultimo supermatch, magari contro quel Khabib Nurmagomedov che sembrava essere l'unico vero rivale valido nel panorama attuale.

Non c'è spazio per le lacrime, sono veramente felice di ritirarmi. Negli sport da combattimento hai l'opportunità di dire addio quando sei ancora al top, ed è quello che sto facendo io. Il Match con Khabib? Io lo volevo, lui lo voleva, ma evidentemente UFC aveva e ha altri piani. Fisicamente sono al top, ma la fame non è più la stessa. Auguro a Khabib le fortune migliori, credo sia il miglior fighter in circolazione al momento e non vedo l'ora di assistere al suo prossimo incontro.

MMA: il campione pesi leggeri UFCGetty Images
MMA: Khabib Nurmagomedov (in foto) avrebbe potuto affrontare Georges St-Pierre. UFC, però, ha optato per altre scelte.

MMA: UFC ha detto no a Khabib vs GSP?

Stando alle parole di GSP, dunque, le voci che circolavano nell'ultimo periodo erano assolutamente veritiere: c'era, se non un accordo, quantomeno un doppio consenso da parte sua e di Khabib per la stipula di un dream match davvero pazzesco. Ciò nonostante, UFC ha deciso di spostare il fuoco su altri abbinamenti, con il daghestano che resterà comunque fuori almeno fino all'autunno prossimo per le questioni legate alla squalifica post-UFC 229, inflitta a lui come ai suoi compagni di team.

Vota anche tu!

GSP si ritira: giusto definirlo il migliore di sempre?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.