Marcelo: "Messi? È stato più difficile marcare Mbappé"

Dopo lo 0-0 della gara di andata in Champions League, il difensore del Lione racconta le sue impressioni e incorona la stellina del PSG come erede della Pulce.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il grande Lionel Messi ha senza dubbio segnato un'epoca: nell'ultimo decennio l'argentino non solo si è diviso con il grande rivale Cristiano Ronaldo il titolo di migliore al mondo, ma per molti può già oggi essere considerato il migliore di sempre. A 31 anni, inoltre, c'è da scommettere che la stella del Barcellona abbia ancora davanti diverse stagioni per migliorare ancora il suo già incredibile status, inseguendo nuovi trionfi compresi quei Mondiali soltanto sfiorati nel 2014 con la maglia dell'Albiceleste.

Arriverà comunque un giorno, è inevitabile, in cui sia Messi che Cristiano Ronaldo dovranno appendere gli scarpini al chiodo, lasciando spazio a nuovi eroi. Chi ne raccoglierà l'eredità? Per Marcelo Antônio Guedes Filho la domanda ha già una risposta: il migliore al mondo negli anni a venire sarà senza alcun dubbio Kylian Mbappé, ventenne attaccante del PSG e della Francia campione del mondo. Reduce dalla sfida con il Barcellona valida per l'andata degli ottavi di finale di Champions League, il difensore centrale del Lione racconta in'intervista esclusiva a Goal.com di non avere alcun dubbio al riguardo e anzi di avere sofferto molto di più contro il giovane talento francese.

I calciatori contro cui ho giocato recentemente sono ovviamente di livello altissimo. Messi martedì in Champions non ha giocato molto bene, Mbappé invece mi ha fatto dannare l'anima. Per velocità e posizionamento, nei confronti uno contro uno, è stato davvero il più difficile di tutti da marcare. Penso che ci siano buone possibilità che diventi presto il migliore al mondo.

Marcelo interviene su Messi, Lione-Barcellona, Champions LeagueGetty Images
Marcelo interviene su Lionel Messi nella gara di andata valida per gli ottavi di finale di Champions League tra Lione e Barcellona.

L'erede di Messi? Per Marcelo è Kylian Mbappé

Parole che dai media spagnoli non sono state prese benissimo - il sito specializzato Sport si è chiesto se quella di Marcelo non fosse altro che un'incauta provocazione nei confronti di Messi - ma che in realtà sono più un'ode alle qualità della giovane stellina del PSG che un tentativo di ridimensionare quello che per il centrale del Lione resta un punto di riferimento assoluto, pur non avendo giocato la sua migliore gara contro il Lione. Nessuna lesa maestà, dunque, ma semplicemente il racconto della propria personale esperienza.

Ci sono alcune cose in cui Mbappé deve migliorare per poter essere paragonato a Messi o a Cristiano Ronaldo, ma sta migliorando molto velocemente.

Il Lione è l'unica squadra che è stata capace in questa stagione di battere il PSG in Ligue 1, un 2-1 arrivato a inizio febbraio che ha caricato gli uomini di Bruno Génésio in vista del doppio confronto con il Barcellona valido per l'accesso ai quarti di finale di Champions League e rilanciato le ambizioni di un club che in campionato si trova distante ben 19 punti dai parigini ma che può ragionevolmente puntare al secondo posto finale.

All'andata, però, lo scontro con gli uomini guidati da Thomas Tuchel era finito decisamente in un altro modo: il 7 ottobre 2018, al Parco dei Principi, il PSG aveva infatti vinto con un rotondo 5-0 impreziosito da un poker messo a segno proprio da Mbappé nel giro di un quarto d'ora. Con ancora negli occhi quella magnifica prestazione, Marcelo non ha dunque avuto alcun dubbio a ritenere il francese il futuro del calcio mondiale, anche se la considerazione sul fatto che sia stato più facile marcare Messi potrebbe aver punto nell'orgoglio il campione argentino, che nella gara di ritorno prevista per il prossimo 13 marzo al Camp Nou potrebbe essere deciso a dimostrare al brasiliano che quella del Parc OL è stata semplicemente una serata storta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.