Champions League, Capello non crede nel Bayern Monaco: "Ha perso qualità"

I bavaresi sono secondi in Bundesliga e stasera affronteranno il Liverpool negli ottavi di finale della massima competizione europea. Don Fabio è scettico: "Sono lenti, qualcosa non va".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La situazione è migliorata. Ma più che altro per demeriti altrui. Il Bayern Monaco in due settimane ha ridotto lo svantaggio in classifica di Bundesliga rispetto alla capolista Borussia Dortmund, passando da -7 a -3. Eppure i bavaresi non convincono affatto. Nel 2019 hanno preso gol in ogni partita disputata. Sono 6 le gare giocate (compresa la coppa di Germania), ben 10 le reti incassate. Con la Champions League, con il Liverpool, ci sarà la prova del nove.

Il Bayern Monaco dovrà confrontarsi con la finalista della scorsa edizione della Champions League. Sarà l'occasione di capire quanto, effettivamente, è competitiva la squadra di Niko Kovac. Sarà l'occasione per capire se i bavaresi possono effettivamente puntare a vincere la coppa o se il cambio generazionale programmato per la prossima stagione è arrivato con eccessivo ritardo.

Già, perché per il momento gente come Thomas Müller, Jerome Boateng, Mats Hummels e Thiago sembrano in evidente calo. Per non parlare di Arjen Robben e Franck Ribery, sempre alle prese con problemi fisici. Il Bayern Monaco quest'anno appare troppo lento, appesantito, perfino svogliato. E questo, in competizioni come la Champions League, dove le avversarie non si chiamano Norimberga e Dusseldorf, è un problema non di poco conto.

Il Bayern Monaco è impegnato contro il Liverpool in Champions LeagueGetty Images
Il Bayern Monaco è impegnato contro il Liverpool in Champions League

Champions League, Capello non crede nel Bayern Monaco: "Ha perso qualità"

Viste le difficoltà difensive del Bayern Monaco in questa stagione, non sorprende se un allenatore che ha sempre dato molta importanza alla retroguardia come Fabio Capello sia piuttosto scettico sulle possibilità dei bavaresi di andare avanti in Champions League. Intervistato dalla Deutsche Presse Agentur (Dpa) l'ex tecnico di Milan, Juventus e Roma ha detto la sua sulla squadra di Kovac:

In questa stagione ho visto molte partite del Bayern. Non ha un gioco fluido, la squadra è lenta, ha perso qualità. Dovrebbero giocare con rabbia, ma a loro manca il carattere, la forza per spazzare via gli avversari. Questo Bayern è diverso rispetto agli ultimi. Forse c'è qualcosa che non va nello spogliatoio.

Fabio Capello insieme ad Antonio ConteGetty Images
Fabio Capello insieme ad Antonio Conte

Un problema potrebbe essere proprio nato dai tanti giocatori consapevoli di essere all'ultima stagione a Monaco. Da Robben a Rafinha (entrambi in scadenza), fino a Boateng (che aveva chiesto la cessione già la scorsa estate), le motivazioni sono ai minimi storici. Questo benché, almeno in campionato, la situazione sia migliorata. Ma più per demeriti altrui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.