Costacurta contro Wanda Nara: “Al posto di Icardi l'avrei cacciata di casa”

Negli studi di Sky Sport, l'ex giocatore del Milan si è scagliato contro la moglie-agente dell'argentino. Gli hanno risposto Sandro Piccinini e Beppe Bergomi.

0 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Ormai non si parla d'altro. Mauro Icardi è il nome più chiacchierato nel mondo del calcio italiano e non solo. Purtroppo però si parla di lui per questioni extra calcistiche. Tutto è nato dalla decisioni dell'Inter di privarlo della fascia di capitano, finita sul braccio di Samir Handanovic.

Successivamente l'argentino ha rifiutato la convocazione per il match di Europa League contro il Rapid Vienna e non è stato incluso nell'elenco dei convocati per la partita di Serie A contro la Sampdoria a causa di alcuni problemi fisici. 

Ieri sera negli studi di Sky Sport si è dibattuto a lungo su questa vicenda. Tra gli ospiti c'era anche Billy Costacurta, che si è scagliato contro la moglie-agente del giocatore, Wanda Nara:

Se mia moglie avesse detto queste cose (riferimento alle critiche mosse da Wanda Nara ad alcuni giocatori nerazzurri, ndr) io le avrei detto: "Tu non le dici o ti caccio di casa". Ha mancato di rispetto ai compagni di squadra

Immediata la replica di Sandro Piccinini, ospite d'onore del Club:

Trovo il tuo discorso sessista e maschilista. Qui parliamo di un discorso tra professionisti, Wanda Nara è l'agente di Icardi. Quanti agenti uomini hanno fatto dichiarazioni di questo tipo?

Così invece Beppe Bergomi, ex capitano dell'Inter:

Se il mio procuratore avesse detto una frase del genere ("al rinnovo preferisco un giocatore in grado di dare a Icardi cinque palloni") lo avrei salutato il giorno dopo, perché poi la faccia ce la devo mettere io in quello spogliatoio. La cosa paradossale è che Icardi si aspetta le scuse dall'Inter. Se così fosse, allora vuol dire che non ha capito proprio nulla

A Tiki Taka, invece, Riccardo Ferri ha dichiarato: 

Dichiarazioni simili (il riferimento è alla stessa frase di prima, ndr) hanno una risonanza enorme in uno spogliatoio. Icardi il giorno dopo sarebbe dovuto andare nello spogliatoio e dare spiegazioni. In questo modo si mette in difficoltà il capitano dell'Inter. Se poi le giustificazioni non arrivano... Una situazione simile si risolve con un confronto. Icardi deve chiudersi nello spogliatoio e parlare con i compagni, senza società e allenatore. Non deve uscire finché non si trova un accordo

Così infine Ciro Ferrara:

Se un parente o il mio agente avessero detto cose simili, gli avrei detto di non toccare certi argomenti. Lo spogliatoio è una cosa particolare. Credo che il problema sia di spogliatoio e non contrattuale: la società ha voluto dare un messaggio a tutta la squadra. Secondo me Wanda Nara deve fare un passo indietro

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.