Serie A, le pagelle di Atalanta-Milan: Piatek è un mostro! Gioia Calha

Numeri spaventosi per il centravanti polacco, ancora una volta migliore in campo con una doppietta. Bene Paqueta, primo gol in Serie A per Calha. Male Berisha e De Roon.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

"Bang bang, he shot me down". Si potrebbe riassumere così la partita di Gasperini al termine di Atalanta-Milan 1-3. Piatek spara due volte e fredda i nerazzurri, che si arrendono sotto i colpi del centravanti polacco. Numeri impressionanti, dati che si aggiornano partita dopo partita dal suo arrivo in Serie A

Da quando è passato al Milan, Piatek ha segnato 6 gol su 18 tiri effettuati. Una media spaventosa. Seconda doppietta, dopo quella in Coppa Italia contro il Napoli, e ancora una volta la palma di migliore in campo. Da dividere con Paqueta, altra intuizione del mercato rossonero.

Sorride anche Calhanoglu, al primo gol in questa Serie A. Tre punti fondamentali per il Milan nello scontro diretto per la Champions: prima del match c'era un solo punto a dividere le squadre, ora sono quattro. Adesso toccherà a Lazio e Roma rispondere ai rossoneri, che provano una mini fuga al quarto posto. Con l'Inter a portato di mano. Anzi, di sparo.

Serie A, le pagelle di Atalanta-Milan 1-3

ATALANTA (3-4-1-2)- Berisha 5; Toloi 6, Djimsiti 5.5, Palomino 6; Hateboer 5.5 (65' Gosens 6), De Roon 5, Freuler 6.5, Castagne 5.5; Gomez 5 (59' Kulusevski 6); Ilicic 6.5, Zapata 5.5 (78' Barrow sv). All. Gasperini 5.5.

MILAN (4-3-3)- Donnarumma 6; Calabria 6, Musacchio 6, Romagnoli 6.5, Rodriguez 6; Kessié 6, Bakayoko 6.5, Paqueta 7; Suso 6.5 (77' Castillejo sv), Piatek 8 (68' Cutrone 6), Calhanoglu 7. All. Gattuso 7.

I migliori

Piatek 8

Tutto quello che tocca diventa gol. Gli basta anche mezzo pallone, come quello che spiove alla fine del primo tempo: girata senza guardare, con Djimsiti in marcatura, e sfera che si infila alla sinistra di Berisha. Nella ripresa segna il punto che chiude la partita: altro cross, stavolta da calcio d'angolo, Robocop sfrutta l'erroraccio del portiere e anticipa tutti. Sono 6 reti in 5 partite: un gol ogni 52 minuti giocati.

Calhanoglu 7

Sono serviti 60 tiri in stagione per trovare il primo gol in Serie A. Torna finalmente ad esultare Hakan: lo fa siglando il gol del sorpasso contro l'Atalanta di Gasperini. Il turco non segnava da Milan-Fiorentina dello scorso 20 maggio. Quest'anno era riuscito a fare centro solo in Europa League, contro il Dudelange a San Siro. Non solo. Calcia anche l'angolo che porta al 3-1 di Piatek.

Paqueta 7

La qualità va pagata. Ma la qualità ripaga. In campo. È uno dei pochi a salvarsi nel primo tempo: nonostante lo strapotere dell'Atalanta in mezzo al campo, il brasiliano dimostra sempre di avere la tecnica e la personalità dalla sua parte. Nella ripresa, a risultato ribaltato, gioca in punta di piedi. Un'intuizione per il futuro, ma anche per il presente.

I peggiori

De Roon 5

Non è il solito De Roon. Lo si vede nell'azione in cui viene ammonito: perde il contrasto con Paqueta e per evitare la ripartenza colpisce l'avversario da terra. Fallo di frustrazione, la lucidità che va a farsi benedire. Un comportamento che non gli appartiere. Fa brutta figura davanti al suo stadio, tutto esaurito.

Berisha 5

Subisce tre tiri, sono tre gol. E, come se non bastasse, su quello che chiude la partita c'è la sua firma: calcio d'angolo velenoso di Calhanoglu, il portiere sbaglia completamente i tempi dell'uscita e si fa anticipare da Piatek. Terzo gol del del Milan e partita chiusa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.