Calciomercato, Manchester United: Sancho nel mirino, pronti 80 milioni

L'indiscrezione arriva dall'Inghilterra: Red Devils pronti a investire una cifra importante, ma per il baby londinese il City può sfruttare alcune clausole.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il miglior millennial del momento? Sicuramente Jadon Sancho. Il talento inglese del Borussia Dortmund è ormai un profilo sulla bocca di tutta. La qualità fatta intravedere in Germania, grazie anche al sapiente lavoro che Lucien Favre ha saputo fare su di lui, ha permesso al club della Ruhr di trovarsi in casa quella che sicuramente sarà una delle cessioni remunerativamente più importanti della storia giallonera. Arrivato sul gong finale della sessione di calciomercato estiva 2017, l'inglese rappresenta il classico esempio di come in Germania ci vedano particolarmente lungo quando si parla di giovani.

Ora però Sancho sembra destinato a fare il percorso inverso. Le sirene della Premier League potrebbero convincerlo molto presto a ritornare sui suoi passi, riconsegnando al calcio inglese uno dei talenti più cristallini degli ultimi anni. L'aria di ambiente familiare attira il ragazzo, che non solo starebbe valutando seriamente l'ipotesi di riabbracciare un campionato che per lui rappresenterebbe una novità, ma addirittura potrebbe rincasare a Manchester.

Sì, avete capito bene: secondo le indiscrezioni rivelate da alcuni tabloid molto vicini ai due club cittadini, Sancho sarebbe il primo obiettivo estivo del Manchester United, che starebbe pensando all'esterno britannico per dare il via a una rivoluzione in rosa volta a svecchiare ulteriormente l'età media della squadra. Per il classe 2000 cresciuto nel Watford e svezzato dal Manchester City, quella dei Red Devils sarebbe una scelta molto forte e probabilmente parecchio discussa proprio per il suo passato ai Citizens. Che, con un colpo di coda, potrebbero però decidere di lavorare a un incredibile ritorno.

Jadon Sancho, talento inglese del Borussia DortmundGetty Images

Calciomercato, per Sancho è derby di Manchester

Vada come vada, la prossima estate la trattativa per Sancho è destinata ad assumere i contorni del vero e proprio intrigo di calciomercato. Partiamo dalla metà rossa di Manchester: lo United è la società che al momento ha mosso i passi più decisi nell'approccio al Borussia Dortmund, ingolosito con una prima offerta di 80 milioni di euro. I tedeschi sanno di non poter respingere proposte di un certo tenore e punteranno quindi a un'asta al rialzo, qualora dovessero aggiungersi altre pretendenti. Secondo il Sun ci sarebbero già stati i primi contatti tra le parti, con i Red Devils che vorrebbero strappare una sorta di promessa al BVB.

Dall'altra però c'è il Manchester City, intenzionato a riportarsi a casa quello che a tutti gli effetti si è rivelato il più grande errore di valutazione dell'era Guardiola. Nonostante lo United sia sia mosso concretamente, i Citizens potrebbero far valere un paio di clausole inserite come future tutele al momento della cessione di Sancho. La prima riguarda il 15% sulla futura rivendita, una cifra che il Dortmund dovrà comunque versare nelle casse mancuniane, cancellabile soltanto qualora dovesse essere sfruttata la seconda clausola, quella che permetterebbe al City di avere la precedenza su chiunque qualora volesse riacquistare il giocatore, a patto di pareggiare le altre offerte.

In tutto ciò potrebbe muoversi anche il Bayern, la cui dirigenza ha detto chiaramente che nella prossima sessione di calciomercato in Bavaria si tornerà a investire massicciamente. Il BVB però non vorrebbe rinforzare la diretta concorrente per il titolo e, negli ultimi anni, sta lavorando su clausole anti-Bayern per scoraggiare le eventuali offensive in partenza da Monaco. Inoltre Sancho, qualora dovesse lasciare Dortmund, preferirebbe fare ritorno in patria. Decisiva sarà anche la volontà del ragazzo, che in passato ha ricevuto molti attestati di stima da Guardiola, probabilmente pentito di esserselo lasciato sfuggire incautamente.

Nel frattempo il 18enne inglese continua a fare molto bene con la maglia giallonera: dopo gli ottimi numeri su cui ha girato lo scorso anno, in questa stagione ha già segnato 8 gol in 29 partite, con 13 assist a corredo. Il suo impatto nel sistema che Favre ha cucito addosso al BVB è a tratti devastante, vista la continua ricerca della verticalità imposta alla squadra dal tecnico svizzero. In Premier League Sancho potrebbe giocare il suo derby personale contro Pulisic, suo grande amico e recente colpo del Chelsea. L'altra stracittadina invece se la giocheranno a suon di milioni le due di Manchester, pronte a fare follie per il baby fenomeno londinese.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.