Bayern Monaco, l'ansia di Robben: "Non so cosa mi succede"

L'esterno olandese del Bayern Monaco è fermo per infortunio dallo scorso 27 novembre e non trova una soluzione: "Continuo a stare male e non so perché".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Che fine ha fatto Arjen Robben? Dell'esperto laterale offensivo olandese in forza al Bayern Monaco, si sono infatti perse le tracce dallo scorso 27 novembre. Partita del quinto turno della fase a gironi di Champions League contro il Benfica, vittoria per 5-1 dei bavaresi e doppietta per il 35enne di Bedum. Da quella data, però, Robben non ha più visto il campo.

Alla base delle assenze di Robben non ci sono però le scelte tecniche del suo allenatore Niko Kovac, che nel primo trimestre di stagione aveva impiegato l'ala orange in 15 occasioni tra Bundesliga, Champions e Coppa di Germania, ricevendo in cambio un fatturato di 5 reti e 2 assist. Se l'ex PSV Eindhoven, Chelsea e Real Madrid, da 10 anni al Bayern Monaco, non vede più il campo è tutto per colpa di un misterioso infortunio alla coscia.

A raccontarlo è stato lo stesso calciatore nel corso di un'intervista rilasciata alla Bild. Robben, idolo della tifoseria bavarese per aver messo la propria firma nella finale della Champions League 2012/2013 vinta per 2-1 contro il Borussia Dortmund, ha spiegato di non essere in grado di capire quali siano esattamente le cause di questo ko.

Continuo a stare male e non so perché. Ho provato di tutto, ma continuo a stare male: ho provato un paio di volte a rientrare in gruppo con i compagni, ci speravo, ma alla fine sono andato di nuovo ko. Si tratta di una situazione complicata, proprio perché non capisco cosa mi stia succedendo.

Bayern Monaco, Arjen Robben festeggia un gol in Champions League contro il BenficaGetty Images
Bayern Monaco, Arjen Robben festeggia un gol: non gioca dal 27 novembre

Bayern Monaco, Robben senza pace: l'infortunio può portarlo ad anticipare il ritiro?

Robben senza pace, dunque. Proprio nel momento in cui il calciatore olandese - vicecampione del mondo con la sua Nazionale nel 2010 e vincitore di ben 29 titoli in competizioni per club tra Olanda, Inghilterra, Spagna e Germania - sembrava pronto per rimettersi a disposizione del gruppo, è arrivata una ricaduta. Per l'esterno offensivo gli infortuni non sono certo una novità: non a caso, ai tempi di Madrid era stato ribattezzato dai tifosi delle Merengues "il calciatore di cristallo".

Champions League 2012/2013, il gol di Robben nella finale tra Bayern Monaco e Borussia DortmundGetty Images
Champions League 2012/2013, il gol di Robben in finale tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund

Gli interrogativi sul futuro di Robben non sono limitati solo al presente con il Bayern. Il numero 10 dei bavaresi ha già annunciato il suo addio al club a fine stagione, per chiudere la carriera con un'esperienza in Oriente o un ritorno al PSV del suo amico Marc Van Bommel. Se il problema fisico che lo attanaglia dallo scorso novembre non dovesse però risolversi in tempi brevi, l'esterno olandese potrebbe anche optare per una scelta radicale: la conclusione anticipata della carriera, già a fine stagione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.