Real Madrid, Sergio Ramos: la UEFA apre un'inchiesta

Sulla TV spagnola le immagini che inchioderebbero il capitano del Real Madrid, reo di essersi fatto ammonire apposta contro l'Ajax. La UEFA apre un'inchiesta.

1k condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Adesso ci sono anche le immagini. Un paio di giorni fa aveva fatto scalpore un episodio avvenuto durante la partita di Champions League tra Ajax e Real Madrid, durante la quale Sergio Ramos si era reso protagonista di una situazione in grado di far scoppiare un vero e proprio caso subito dopo il fischio finale del match. Quando mancavano solo un paio di minuti alla fine il capitano del Real Madrid ha pensato bene di farsi ammonire. Con una diffida pendente sulla testa, il giallo preso ad Amsterdam avrebbe potuto permettere a Ramos di saltare il ritorno, per poi tornare "pulito" negli eventuali quarti di finale.

Il contrasto e il fallo spesi su Kasper Dolberg per prendersi il giallo però hanno destato subito qualche dubbio: in primis, lo ha fatto apposta? Probabilmente sì, come candidamente ammesso dal diretto interessato ancora a caldo, quando i giornalisti lo hanno incalzato in zona mista domandandogli se quella di farsi ammonire fosse stata pura e semplice strategia.

Mentirei se dicessi di non aver forzato l'intervento. Nel calcio a volte bisogna prendere delle decisioni ed è quello che ho fatto.

Il leader delle Merengues ha poi ritrattato la sua dichiarazione qualche ora dopo tramite un paio di tweet, ma ormai il danno era fatto. Le sue parole non sono piaciute al collegio arbitrale né alla UEFA, la quale combatte da sempre una battaglia per far rispettare i principi base del fairplay. Già nella giornata di mercoledì si erano paventati provvedimenti contro il giocatore, che adesso rischia almeno due turni di squalifica.

Sergio Ramos festeggia con i compagniGetty Images

Real Madrid, Sergio Ramos cerca il giallo: la UEFA indaga

Già, perché il Comitato di Controllo e Disciplina della UEFA ha deciso di aprire un fascicolo di inchiesta sul capitano del Real Madrid, il quale adesso rischia di andare incontro proprio a ciò che con il cartellino giallo "programmato" voleva evitare, ovvero saltare più di una partita. Se i vertici della federazione riterrano il gesto antisportivo, Ramos andrà incontro ad almeno due turni di squalifica.

Peraltro a Nyon possono contare anche su un precedente simile risalente alla prima fase di questa Champions League: Jesus Corona, esterno messicano del Porto, ha speso un'ammonizione tattica nella partita contro lo Schalke 04. Il suo comportamento non è passato inosservato e gli è costato due giornate di stop. Nonostante Sergio Ramos si sia poi affrettato a smentire, la UEFA adesso potrà anche contare sul supporto delle immagini.

La trasmissione Golazo del GOL ha infatti diffuso alcuni secondi nei quali si vede chiaramente il giocatore rivolgersi al tecnico Solari, al quale viene chiesta l'autorizzazione per spendere il fallo incriminato. Una volta ricevuto l'ok dalla panchina è arrivato anche l'intervento su Dolberg. Un giallo preso coscientemente, checché ne dica il giocatore:

Mi spiace lasciare i miei compagni da soli al ritorno, non l'ho fatto apposta. Sarò in tribuna a tifare per loro.

Adesso però le partite in tribuna rischiano di diventare addirittura due. Non è ancora chiaro quanto tempo avrà il Real Madrid per presentare l'ipotetico ricorso all'eventuale decisione della UEFA, che già nelle prossime ore sarà chiamata a diramare la propria sentenza. L'impressione è che si voglia usare il pugno duro per cercare di dare una lezione a tutti, usando un campione come Sergio Ramos per dare l'esempio. Che, dal canto suo, non può fare altro se non augurarsi clemenza.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.