Europa League, Sarri: "Chelsea-Napoli? Mi andrebbe bene in finale"

Il manager dei Blues preferirebbe evitare il ritorno a Napoli da avversario: "L'emozione sarebbe talmente grande da non permettermi di seguire la gara con tranquillità."

84 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una vittoria per scacciare la crisi e le nubi che si erano addensate sul suo futuro in Inghilterra dopo la batosta rimediata in campionato dal Manchester City di Pep Guardiola. L'allenatore del Chelsea Maurizio Sarri festeggia la vittoria dei suoi in casa del Malmoe, gara di andata dei 16esimi di finale di Europa League, un 2-1 che restituisce serenità a una squadra ancora in preda ad alti e bassi ma che nonostante il sesto posto in Premier League ha ancora molto da dire da qui a fine stagione.

E se in campionato, nonostante le due ultime disastrose trasferte perse contro Bournemouth (4-0) e Manchester City (6-0), il discorso relativo alla qualificazione alla prossima Champions League resta apertissimo - il Chelsea è distante appena un punto dal ritrovato Manchester United quarto - ecco che anche l'Europa League è obiettivo da non sottovalutare e che potrebbe anzi risultare determinante su una sua permanenza a Londra anche dopo giugno. E da qui al 29 maggio, giorno in cui andrà in scena la finale a Baku, Azerbaigian, il sorteggio potrebbe mettere Sarri di fronte al suo passato, il Napoli guidato oggi da Carlo Ancelotti. Un'eventualità che il tecnico campano vorrebbe evitare fino all'ultimo.

Eviterei fortemente di giocare a Napoli, se posso. Per me si tratterebbe di un'emozione troppo forte per poter poi seguire la partita con la tranquillità necessaria. Se posso lo eviterei.

Europa League, Barkley e Giroud del ChelseaGetty Images
Olivier Giroud e Ross Barkley, gli autori dei gol che hanno permesso al Chelsea di battere gli svedesi del Malmoe nell'andata dei 16esimi di finale di Europa League.

Europa League, Sarri: "Chelsea-Napoli in finale? Sarei contento"

La domanda dell'intervistatore di Sky Sport era però un'altra: sarebbe contento, Sarri, di una finale di Europa League tra il Chelsea e il Napoli? Fatta la doverosa premessa relativa all'incredibile emozione che gli darebbe tornare nella città che ha tanto amato - sentimento assolutamente ricambiato - il manager dei Blues allora ammette che si, una finale sarebbe l'ideale.

Certo è che se la finale fosse Chelsea-Napoli sarebbe una bella soluzione, perché vorrebbe dire che il Chelsea è in finale e sono contento e il Napoli è in finale. E sono contento.

Contro il Malmoe terzo nell'ultima Allsvenskan - il campionato svedese che riprenderà il prossimo 31 marzo - i Blues hanno attuato un parziale turn-over che ha fornito buone risposte a Sarri, che ha visto andare in gol Ross Barkley e Olivier Giroud: se l'apporto del centravanti francese in campionato è stato modesto (un solo gol) altrettanto non si può dire del suo rendimento in Europa League, che lo ha visto segnare 5 gol in 6 partite. L'ultimo, agli svedesi, addirittura con un bel colpo di tacco su assist di Willian. 

Non è che con le ultime sconfitte la squadra si sia completamente spenta. Siamo in un momento in cui purtroppo non riusciamo a dare continuità alle prestazioni soprattutto dal punto di vista mentale, mantenere lo stesso livello di attenzione per un periodo prolungato. Però il primo anno in Inghilterra è successo un po' a tutti, per questo sono fiducioso che riusciremo a risolvere la situazione in maniera ottimale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.