Europa League, Ancelotti contro il pallone: "Un disastro, va cambiato"

L'allenatore del Napoli contrario all'utilizzo del prodotto realizzato dalla Molten, poi scherza con Ambrosini: "Poteva andare bene per uno con i suoi piedi".

976 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Molten non sarà stata entusiasta del feedback ricevuto in diretta televisiva. Già, perché il parere di Carlo Ancelotti non è certo quello di "uno qualunque". Diciamo che pesa abbastanza. E l'allenatore del Napoli ha criticato pesantemente il pallone con il quale la sua squadra ha giocato in Europa League, realizzato appunto dalla casa di produzione giapponese di attrezzature sportive.

Esattamente sulla scia dei cartoni animati di Holly e Benji, infatti, la sfera realizzata dalla Molten Corporation pare assumere delle traiettorie molto particolari, come lamentato ai microfoni di Sky Sport dal tecnico del club partenopeo al termine della partita di Europa League contro lo Zurigo:

Potevamo fare più gol. Il campo era terribile. La palla dell’Europa League è un disastro, non è che ci possiamo nascondere. La UEFA inizia a pensare di cambiare pallone 

Ancelotti poi entra più nel dettaglio, regalando anche un siparietto divertente con l'ex giocatore Massimo Ambrosini, ospite in studio:

Troppo leggero, diverso. Le traiettorie sono strane. Poi ci si mette anche il campo che era irregolare. Per i piedi di Ambrosini il pallone poteva andava bene (ride, ndr)

Ancelotti si lamenta per il pallone di Europa LeagueGetty Images
Europa League, Ancelotti si lamenta per il pallone

Europa League, Ancelotti critica il pallone Molten

L'ha buttata sull'ironia come sempre, l'allenatore del Napoli. Alla fine il 3-1 sul campo del Zurigo è un risultato che lo può far stare tranquillo, nonostante le critiche al pallone di Europa League.

La Molten, al debutto in qualità di fornitrice del pallone per la competizione europea, può dunque prendere la critica come costruttiva e tentare di migliorare il prodotto per le prossime stagioni.

La scorsa estate l'azienda giapponese ha infatti firmato un contratto di tre anni con l'Europa League, subentrando all'Adidas. Non ci sarà neanche bisogno di prendersela troppo a male, anche perché la critica arrivata da Ancelotti non è la prima in questo campo.

Il precedente con Sarri al Napoli

Sempre da Napoli erano infatti piovute altre critiche quattro anni fa, in quel caso nei confronti del pallone invernale realizzato dalla Nike per la Serie A, il Nike Ordem 3 Hi-Vis. A guidare i partenopei c'era Maurizio Sarri:

È la quarta gara di campionato che giochiamo con il nuovo pallone invernale e ormai non ho più dubbi: non rotola come dovrebbe, complica il compito dei giocatori e penalizza quelli più bravi, costringendoli sempre a un controllo in più. Per questo si segna meno

Il tecnico degli azzurri, ora al Chelsea, portò anche dei numeri per certificare la sua teoria:

Nelle prime 8 giornate di campionato la mia squadra ha realizzato 18 gol, finché abbiamo potuto utilizzare il pallone estivo. Poi lo hanno cambiato con quello invernale e di reti ne abbiamo messe a segno appena 4 in 360'. In tanti la pensano come me, anche se non lo dicono. L'aderenza al terreno è diversa, altrimenti non si chiamerebbe pallone invernale. Noi e la Fiorentina siamo le squadre più tecniche e dunque penalizzate: specie con le alte temperature di questi giorni. Mi piacerebbe sapere chi ha collaudato il pallone

In quel caso la Nike rispose alle critiche del tecnico del Napoli con una comunicazione ufficiale, in cui si sottolineava come quella teoria di Sarri fosse errata, dal momento che la differenza tra la versione estiva e quella invernale consisteva esclusivamente nella veste grafica e nella colorazione: non per le caratteristiche tecniche.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.