Calciomercato, Barcellona: nuovo assalto a De Ligt, addio a Rabiot

I blaugrana tornano con forza sul talentuoso centrale dell'Ajax, primo obiettivo per l'estate. Caso Rabiot: il Barcellona lo molla, può andare in Inghilterra.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Barcellona torna su Matthijs De Ligt. L'indiscrezione arriva dalla Spagna ed è destinata a movimentare sin da subito tutto ciò che ruoterà intorno al prossimo calciomercato estivo. I blaugrana vogliono inserire in rosa un ulteriore difensore centrale e, dopo aver già fatto un investimento considerevole su Frenkie De Jong, sono pronti a mettere sul piatto tanti soldi per assicurarsi colui che – a detta di tutti – è uno dei migliori prospetti futuri in assoluto.

Per portarlo in Spagna probabilmente non basteranno i 75 milioni di euro spesi per il suo connazionale De Jong, ma le attuali condizioni della difesa del Barcellona impongono al club almeno un movimento di spessore in entrata. Per questo il nome De Ligt, che in passato è stato osservato anche dalla Juventus, in casa catalana è tornato prepotentemente di moda: classe 1999, il centrale olandese gioca già da titolare da un paio di stagioni, dove si è messo in mostra per la sua sicurezza nell'interpretare un ruolo difficile e molto delicato. Il Barça lo sa e vorrebbe affiancarlo a un altro ragazzino terribile come Jean-Clair Todibo, suo coetaneo prelevato a gennaio dal Tolosa.

Al momento i blaugrana hanno in rosa sei centrale, due dei quali – Vermaelen e Murillo – a giugno lasceranno il Camp Nou. Il belga va in scadenza di contratto e non rinnoverà, mentre il colombiano – arrivato in fretta e furia sul calciomercato di gennaio dal Valencia per mettere una pezza nel reparto – si è rivelata una scelta momentanea per la quale non verrà esercitato il riscatto. Oltre a Piqué, Lenglet e al già citato Todibo rimane solo Samuel Umtiti. Il difensore francese sta cercando di forzare il rientro per essere in campo già nella partita di Champions League contro il Lione, ma la cartilagine della caviglia sinistra appena operata rischia una terza ricaduta dopo le due di settembre e dicembre.

Matthijs De Ligt, talento classe 1999 dell'AjaxGetty Images

Calciomercato: il Barcellona torna alla carica per De Ligt

Per questo la società ha paura di non recuperare in pieno Big Sam, uno dei difensori più forti dell'intera Liga nonché acquisto più che azzeccato solo un anno e mezzo fa, quando il Barcellona lo strappò a suon di milioni proprio al Lione. L'Ajax di recente per il suo talento ha chiesto almeno 80 milioni, una cifra che ha decisamente spaventato tutte le pretendenti compresi i catalani, che per un periodo avevano anche abbandonato la pista De Ligt. Poi il ritorno di fiamma: nei prossimi mesi i contatti tra le parti continueranno, in modo da arrivare preparati all'estate prossima quando si cercherà l'affondo decisivo per il calciatore.

Qualora De Ligt dovesse arrivare al Barcellona, molto probabilmente non troverà in Adrien Rabiot un compagno col quale condividere lo spogliatoio. Il Barça ha mollato definitivamente il francese, al centro di un vero e proprio rebus di calciomercato negli ultimi mesi, quando la sua voglia di emigrare il Spagna ha fatto letteralmente scoppiare un caso diplomatico tra la società catalana e il PSG. I francesi hanno accusato Bartomeu di aver parlato con il calciatore a loro insaputa, un comportamento che a Parigi è stato considerato intollerabile, tanto da mettere a repentaglio i rapporti faticosamente ricuciti dopo la vicenda Neymar.

Rabiot non interessa più: il francese va in Premier League?

Così quello che doveva essere il primo acquisto per il centrocampo sembra essere tramontato definivitamente, nonostante i tanti viaggi della mamma-agente Veronique che in Spagna era quasi diventata di casa. L'accordo tra le parti era addirittura già stato trovato sulla base di 10 milioni di euro a stagione, con il francese che si sarebbe dovuto trasferire a parametro zero. Poi però sono arrivate le prime complicazioni, tra le quali va annoverata la folle clausola sul ruolo richiesta da Rabiot, il quale ha chiesto garanzie di essere impiegato esclusivamente da interno di centrocampo, ruolo dove peraltro in questi mesi è esploso il giovane talento brasiliano Arthur.

Probabilmente la corda è stata tirata all'eccesso fino a spezzarsi. Il Barcellona sta cercando di recuperare Coutinho e, almeno secondo il suo agente, Ivan Rakitic non ha alcuna intenzione di lasciare il club durante la prossima estate. L'investimento Rabiot, che fino a poco tempo fa sembrava questione di mesi, sembrerebbe essere stato accantonato definitivamente. Per il francese ora si aprono le porte della Premier League, dove Liverpool e Arsenal in questi mesi hanno seguito da lontano i movimenti del centrocampista di Saint-Maurice. Più defilato il Bayern Monaco, interessato al ragazzo fino all'anno scorso e poi tiratosi indietro per le altissime richieste di ingaggio. Ma con il Barcellona fuori gioco, il destino di Rabiot è di nuovo tutto da scrivere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.