Europa League, Rapid Vienna-Inter: probabili formazioni e quote

A Vienna i nerazzurri di Spalletti, privi di Icardi e degli squalificati Brozovic e Skriniar, si affidano a Lautaro Martinez. Austriaci da non sottovalutare.

60 condivisioni 0 commenti

di

Share

Con l'ambiente ancora in fibrillazione per il caso relativo a Mauro Icardi, privato della fascia di capitano in seguito alle polemiche nate per il mancato rinnovo contrattuale e le esternazioni della moglie e procuratrice Wanda Nara, l'Inter si prepara ad affrontare la gara di andata dei 16esimi di finale di Europa League contro il Rapid Vienna, ottavo in classifica nella Bundesliga austriaca.

Una gara che sulla carta appare decisamente alla portata degli uomini di Luciano Spalletti, che però in questa stagione - come sottolineato recentemente proprio dall'allenatore toscano - hanno imparato sulla propria pelle come di facile e scontato nel calcio non ci sia niente, specialmente per una società che dopo l'arrivo dell'ad Beppe Marotta cerca ancora di fare ordine e che nelle ultime settimane ha dovuto affrontare prima il caso di Radja Nainggolan, poi rientrato, e quindi quello di Mauro Icardi.

In attesa di capire cosa gli riserverà il futuro l'argentino non sarà in campo a Vienna: al suo posto Spalletti schiererà un suo connazionale, un giovane che ha colpito tutti nei suoi primi 6 mesi in nerazzurro e che avrà la chance che da tempo aspettava per conquistarsi una maglia da titolare. Sarà Lautaro Martinez a guidare l'attacco dell'Inter, che vuole fare bene in Europa League anche per trarre energie positive in vista di un campionato che per i nerazzurri ha ancora molto da dire e molte risposte da dare.

Europa League, l'allenatore dell'Inter Luciano SpallettiGetty Images

Europa League, le probabili formazioni di Rapid Vienna-Inter

Il Rapid Vienna di Dietmar Kühbauer torna in campo a distanza di quasi 2 mesi dall'ultimo impegno in campionato, un disastroso 6-1 incassato nel derby contro l'Austria Vienna che ha lasciato più di una scoria in un club che ha una storia importantissima alle spalle: nel periodo compreso tra la prima e la seconda guerra mondiale infatti i bianco-verdi furono tra le più forti squadre d'Austria e d'Europa, capaci di vincere anche la Coppa di Germania del 1938, giocata in seguito all'annessione del Paese alla Gerrmania nazista. Quei giorni di gloria sono ormai lontani - l'ultimo titolo nazionale risale al 2008 - e oggi la squadra non sembra avere certo le qualità per impensierire l'Inter: proverà comunque a farlo con un 4-2-3-1 che vedrà Veton Berisha, fratello del centrocampista Valon in forza alla Lazio, agire come unica punta.

Sarà 4-2-3-1 anche per l'Inter di Luciano Spalletti, che all'Europa League ci tiene ma che allo stesso tempo deve necessariamente lasciare spazio a chi in campionato trova meno spazio oltre a dover fare i conti con gli assenti: squalificati Brozovic e Skriniar, fuori fino a fine stagione per infortunio Vrsaljko e Icardi rimasto a Milano dopo aver rifiutato la convocazione, il tecnico toscano lancia Miranda in difesa e Borja Valero in mediana in coppia con Vecino. Sulla fascia destra ecco Politano ala e il neo-arrivato Cedric Soares titolare come terzino, davanti Lautaro cercherà il gol supportato da Perisic e da Nainggolan.

Rapid Vienna (4-2-3-1): Strebinger; Potzmann, Dibon, Hofmann, Bolingoli; Grahovac, Schwab; Ivan, Knasmullner, Murg; Berisha.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cedric, Miranda, De Vrij, Asamoah; Vecino, Borja Valero; Politano, Nainggolan, Perisic; Lautaro Martinez.

1x2: le quote dei bookmakers

Ampiamente favorita l'Inter, che secondo i boookmakers dovrebbero tornare dall'Allianz Stadion con la qualificazione in tasca: il segno 2 è quotato a 1,70, quota interessante se combinata con altre e certamente più probabile di 1 e X nell'Esito Finale, quotate rispettivamente a 5,50 e 3,70. Chi non si fida dell'Inter ma non vuole allo stesso tempo correre rischi eccessivi potrebbe giocarsi la Doppa Chance IN 1/X, quotata a 2,10, mentre Under/Over 2,5 con quote di 1,65 e 2,10 significa che non dovremo aspettarci una gara con molti gol. 

Dove vederla in tv e streaming

Rapid Vienna-Inter, gara valida per i 16esimi di finale di Europa League, andrà in scena all'Allianz Stadion di Vienna giovedì 14 febbraio alle ore 18,55. Sarà trasmessa in esclusiva per i propri abbonati da Sky sui canali 201 e 252, Sky Sport Uno e Sky Sport. Sarà naturalmente possibile seguire la gara anche su PC, tablet e smartphone grazie all'app dedicata Sky Go.

I precedenti

Un solo (doppio) precedente tra Rapid Vienna e Inter, peraltro benaugurante per i colori nerazzurri che nella stagione 1990/1991 vinsero la loro prima Coppa UEFA superando nella doppia finale la Roma. Ebbene, al primo turno la Beneamata aveva superato a fatica proprio il Rapid Vienna, cadendo 2-1 in Austria (vantaggio di Matthaus, gol di Pfeifenberger e Keglevits) e poi spuntandola al ritorno ai supplementari: doppietta di Nicola Berti, rete allo scadere di Weber per gli ospiti, gol decisivo di Jurgen Klinsmann.

Tre anni dopo l'Inter tornava a vincere la Coppa UEFA superando in una doppia finale un altro club austriaco, il Casino Salisburgo - oggi club di proprietà Red Bull - con un doppio 1-0 firmato all'andata da Nicola Berti e al ritorno dall'olandese Wim Jonk. Nella loro storia i nerazzurri se la sono vista contro squadre provenienti dall'Austria in 14 occasioni: 8 vittorie, un pareggio e 5 sconfitte il bilancio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.