Europa League, c'è Lazio - Siviglia: probabili formazioni e quote

Senza Immobile e Milinkovic-Savic i biancocelesti sono attesi dall'esame Siviglia, la squadra che segna di più in Europa League.

27 condivisioni 0 commenti

di

Share

Con la partita dei sedicesimi di finale di Europa League comincia ufficialmente la seconda parte di stagione della Lazio. La squadra di Simone Inzaghi però avrà subito di fronte un brutto cliente come il Siviglia, grande protagonista in questa competizione dopo i tanti successi ottenuti negli ultimi anni. Gli andalusi sono probabilmente il sorteggio peggiore capitato ai biancocelesti ma - come ha detto in conferenza stampa il tecnico - adesso è il momento di provare a dare risposte sul campo. La Lazio non sta esprimendo un gran calcio ma in campionato continua a macinare punti, come confermano le ultime due vittorie di misura contro Empoli e Frosinone.

In Europa League invece Immobile e compagni hanno passato il turno classificandosi al secondo posto del Gruppo H, dietro ai tedeschi dell'Eintracht e davanti a Olimpique Marsiglia e APOEL. Ostacolo duro, si diceva, perché il Siviglia è una delle squadre più in forma del movimento spagnolo. Nonostante le ultime uscite a risultati alterni, i ragazzi di Pablo Machin esprimono un calcio molto propositivo e hanno diversi elementi in grado di mettere in difficoltà una Lazio che, per l'occasione, dovrà fare a meno di ben quattro giocatori.

Gli spagnoli hanno superato la fase a gironi vincendo il Gruppo J solo grazie agli scontri diretti favorevoli contro i russi del Krasnodar, ma contemporaneamente hanno anche fatto registrare il miglior attacco assoluto di tutto il primo turno. Con i 18 gol segnati in 6 partite, i biancorossi avevano certificato il loro periodo di grandissima forma a livello offensivo. Da quel giorno però sono passati quasi tre mesi, un lasso di tempo che ha restituito un Siviglia (seppure marginalmente) ridimensionato. La Lazio non ha nulla da perdere e dovrà cercare di non perdere la gara dell'Olimpico, per poi andarsela a giocare al Sanchez Pizjuan. Missione difficile, ma non impossibile.

Caicedo e Wallace esultano dopo un golGetty Images

Europa League, le probabili formazioni di Lazio - Siviglia

Per analizzare le due squadre che si affronteranno nella gara di andata dei sedicesimi di Europa League non si può non partire citando gli assenti. Quelli della Lazio probabilmente peseranno molto nell'economia del match, visto che Inzaghi non potrà contare su due pezzi da novanta come Ciro Immobile e Sergej Milinkovic-Savic. Oltre a loro, i biancocelesti devono rinunciare anche a Jordan Lukaku e Wallace, entrambi infortunati. Come se non bastasse, anche Luiz Felipe è convalescente: il brasiliano andrà in panchina ma difficilmente verrà gettato nella mischia dal tecnico laziale.

Con queste premesse l'undici dei padroni di casa non lascia molto spazio alle scelte. In porta toccherà a Strakosha, che torna titolare in Europa dopo aver lasciato gran parte delle prime partite al belga Proto, mentre al fianco del sempre presente Acerbi giocheranno Bastos e Radu, che vanno a completare l'ormai consolidata linea difensiva a tre di Inzaghi. A destra troverà spazio il montenegrino Marusic, uno dei più positivi della stagione nonostante le tante critiche ricevute, mentre a sinistra giocherà Lulic. In mezzo al campo spazio a Lucas Leiva e Parolo, affiancati da un Luis Alberto non al meglio della condizione. Lo spagnolo è un ex della partita come Correa, partner di attacco di Caicedo.

Machin deve invece rinunciare ai francesi Gonalons (ex giallorosso, salta il suo derby personale) e Gnagnon, così come all'ex Barcellona Aleix Vidal. Lo spagnolo conferma il suo solito 3-4-1-2 con Vaclik in porta e la linea arretrata composta dall'argentino Mercado, Kjaer (altro ex Roma) e Sergi Gomez. In mezzo al campo spazio ai piedi buoni di Vazquez e Banega, con Sarabia vertice alto schierato da trequartista. Per le fasce l'ex allenatore del girona punta tutto sulla rapidità e il dinamismo di Jesus Navas e dell'interessante brasiliano Arana. Davanti, in coppia con André Silva, gioca Wissam Ben Yedder, il capocannoniere di Europa League del Siviglia con 4 reti (a pari merito con Banega).

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Caicedo. Allenatore: Inzaghi

SIVIGLIA (3-4-1-2): Vaclik; Mercado, Kjaer, Sergi Gomez; Jesus Navas, Banega, Vazquez, Arana; Sarabia; André Silva, Ben Yedder. Allenatore: Machin

Dove vedere Lazio - Siviglia in tv e streaming

Il match di Europa League tra Lazio e Siviglia è in programma alle ore 18.55 di giovedì 14 febbraio 2019 e sarà trasmesso in tv sulla piattaforma satellitare Sky Sport dai canali Arena (204 in HD, 243 in SD) e Calcio 3 (253 in HD, 273 in SD). Inoltre è possibile seguire la partita tramite i servizi streaming NowTV e SkyGo per tutti gli abbonati che hanno una di queste due opzioni attive.

La Lazio festeggia un golGetty Images

1X2 le quote dei bookmakers

Nonostante giochi contro la squadra che più di tutte conosce questa competizione, la Lazio viene data mediamente favorita dalle quote dei bookmakers. Il segno 1 paga infatti 2.40, mentre se volete tentare la fortuna giocando il colpo esterno del club andaluso potreste portarvi a casa un discreto bottino puntando sul segno 2 a 3.20. Il pareggio potrebbe rappresentare un buon colpo, vista la sua proposta a 3.40.

Tra le altre proposte interessanti c'è anche il 9.70 col quale viene pagato l'eventuale 2-1 finale della Lazio, una combo che mixerebbe lo status di favorita dei biancocelesti al fatto che il Siviglia segna praticamente sempre. Occhio anche alla combinazione parziale/finale che propone la Lazio vincitrice a 5.50. Le quote sono generalmente molto alte visto che il match dovrebbe essere abbastanza equilibrato. Se volete tentare la fortuna in previsione del ritorno, sappiate che il passaggio del turno della Lazio paga 2.37, mentre quello spagnolo solo 1.73.

I precedenti

Non ci sono precedenti storici tra Lazio e Siviglia. I biancocelesti hanno giocato 18 partite contro i club spagnoli vincendone solo 5, al fronte di 4 pareggi e ben 8 sconfitte. Il Siviglia invece vanta 11 precedenti contro le squadre italiane, con le quali ha messo insieme 4 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.