Calciomercato Roma, parla Pallotta: "Non vogliamo cedere Zaniolo"

Il presidente giallorosso parla di mercato e di futuro: "Non abbiamo necessità di vendere questi giocatori. Lo stadio sarà di proprietà della Roma".

166 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il 2-1 contro il Porto nella sfida di andata degli ottavi di finale di Champions League ha dato grande entusiasmo all'ambiente della Roma e ha soprattutto messo in mostra anche in Europa il talento di Nicolò Zaniolo che con le 2 reti decisive è diventato il calciatore italiano più giovane a segnare una doppietta nella competizione europea più importante. Imponendosi subito come uno dei gioielli del prossimo calciomercato.

La qualificazione ai quarti di finale si dovrà comunque decidere nella partita di ritorno in Portogallo ma il primo passo è stato fatto dai giallorossi che ora dovranno concentrarsi nuovamente sulla lotta per la qualificazione alla prossima Champions League in campionato, visto che lunedì all'Olimpico arriva il Bologna.

Intanto però James Pallotta può sorridere dopo una prima parte di stagione piena di alti e bassi, culminata con la bruttissima eliminazione dalla Coppa Italia subita per mano della Fiorentina. E il presidente della Roma ha voluto anche rassicurare i suoi tifosi sulle voci di calciomercato che riguardano Zaniolo.

Calciomercato Roma, Zaniolo non partiràGetty Images

Calciomercato Roma, Pallotta: "Non abbiamo bisogno di vendere Zaniolo.

Pallotta ha parlato ai microfoni della stazione radiofonica SiriusXM FC e il suo primo pensiero è stato quello di tranquillizzare i tifosi della Roma vista la paura di perdere Zaniolo sul calciomercato nei prossimi mesi.

Non abbiamo necessità di cedere questi giocatori, lui non se ne vuole andare come Alisson e non ha dato già il massimo come Strootman e Nainggolan. Vogliamo diventare una squadra in cui i giovani italiani vogliono giocare: basta guardare Zaniolo e Pellegrini.

Una frecciata è arrivata anche al Fair Play Finanziario, che non porrebbe nessun tipo di freno alle spese di alcune società che lo ignorano regolarmente sapendo che la sanzione non sarà eccessiva.

Va cambiato qualcosa, i club se ne fregano perché preferiscono pagare la multa di 12 milioni e non preoccuparsi del resto.

In campionato la Roma è ancora decisamente in corsa per il quarto posto ma il presidente giallorosso è convinto che si siano persi troppi punti per strada, sia per colpa della squadra che per colpa dei torti arbitrali.

La classifica non mi piace, siamo stati danneggiato dall'uso della VAR e abbiamo buttato troppi punti con le piccole.

In fine un pensiero sullo stadio che ha ricevuto l'ok da parte della sindaca Virginia Raggi. Pallotta è convinto che con la costruzione dell'impianto, la Roma potrà diventare stabilmente una delle grandi d'Europa.

Come ha detto la sindaca partiremo per la fine dell'anno. In molti non lo capiscono ma lo stadio sarà della Roma e non mio, i ricavati andranno al club: se vogliamo stare nell'elite mondiale ce n'è bisogno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.