Formula 1, svelata la Mercedes W10: assalto al record Ferrari

Svelata la Mercedes W10 che darà l'assalto al sesto Mondiale di Formula 1 consecutivo. Toto Wolff: "Con il nuovo regolamento non ci sentiamo i favoriti"

13 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Mercedes W10 si è presentata al mondo intero con un unico obiettivo: riconfermarsi campione del mondo di Formula 1 dopo aver dominato le ultime cinque stagioni. Ma si persegue anche un altro traguardo storico: la caccia ai record di titoli mondiali consecutivi che appartiene alla Ferrari con 6 di fila dal 1999 al 2004. Lewis Hamilton e Valtteri Bottas vanno a caccia del sesto mondiale consecutivo. La scuderia tedesca anticipa di due giorni l'unveiling della Ferrari previsto per il 15 febbraio a Maranello, dopo una pausa invernale in cui è trapelato poco o nulla sulle soluzioni tecniche. Ma per ulteriori dettagli bisognerà attendere i test al Montmelò previsti per la prossima settimana, a cominciare dai fori sui mozzi delle ruote posteriori che nella scorsa stagione hanno fatto discutere a lungo.

Il team di Brackley ha presentato la nuova Freccia d'Argento a Silverstone, pista su cui farà il primo shakedown. La vettura presenta lo stesso passo della sua progenitrice, ma cambia il motore in maniera rilevante. Resta anche il deviatore di flusso anteriore posizionato sul muso, ma si è lavorato anche nella zona dei radiatori e cambia l'ala anteriore, semplificata per via del regolamento 2019, con l'ala posteriore che diventa più alta.

Il DRS, ala mobile, più alto, così da sfruttare maggiormente l'effetto scia al momento dell'apertura e per agevolare i sorpassi. Come imposto dalle nuove normative di Formula 1 il serbatoio è aumentato di 5 kg (passando da 105 a 100), con i piloti che dovranno avere un peso minimo di 80 kg, onde evitare l'utilizzo di una zavorra per pareggiare il conto. Intrigante la nuova livrea soprattutto sul cofano motore, dove tante stelline argentate formano un effetto ottico inedito.

Toto Wolff boss Mercedes Formula 1Getty Images

Formula 1, Toto Wolff: "Con il nuovo regolamento si riparte da zero"

Dopo la presentazione Mercedes subito in pista per lo shakedown. Toto Wolff ha precisato che il lavoro svolto durante l'inverno è stato ininterrotto e le nuove regole hanno messo una certa pressione sulla scuderia iridata.

La stagione 2019 sarà una nuova sfida per tutti noi. I regolamenti sono cambiati in modo sostanziale. Dobbiamo ricominciare da zero, dimostrare ancora una volta a noi stessi di essere i migliori, contro le nostre stesse aspettative e contro i nostri concorrenti. Iniziamo la stagione con zero punti, quindi non diamo nulla per scontato e non c'è assolutamente nessuna sensazione di dover essere davanti per diritto. Con il cambio delle regole ogni squadra può essere una potenziale minaccia.

Una prima risposta sarà data nei quattro giorni di test in Catalunya, per capire il vero livello di competitività della W10 e dei rivali, prima fra tutti la Ferrari.

Ci concentreremo su noi stessi, per aumentare le prestazioni e speriamo di essere pronti quando la prima sessione di qualifiche inizierà il sabato a Melbourne.

A fare la differenza nel prossimo campionato di Formula 1 saranno soprattutto motore e aerodinamica, con particolare attenzione a questo secondo settore, viste le nuove regole. Ma la casa anglotedesca sta lavorando sul progetto W10 dalla fine del 2017, per non farsi trovare impreparata dinanzi a questa svolta. Sebbene l'architettura della monoposto non sia cambiata, ad un attento esame si potrà notare che ogni elemento è più stretto per perfezionare l'aerodinamica. james Allison, ex stratega Ferrari oggi alla Mercedes, sottolinea l'importanza dello shakedown in pista a Silverstone.

Questo è un momento speciale perché la vettura gira per la prima volta, dobbiamo sfruttare al meglio questi pochi giri e sperare che non ci siano contrattempi, per arrivare con più fiducia a Barcellona. Questo processo di emozioni arriva dallo sforzo di centinaia di persone che hanno lavorato duramente in questi mesi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.