Champions League, Zaniolo show: due gol al Porto, nessuno come lui

Il talento classe 1999 decide con due gol la sfida con il Porto: nessun italiano prima di lui aveva realizzato una doppietta in Champions a neanche 20 anni.

318 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il grande appuntamento carica il campione, mentre spaventa il giocatore normale. La partita tra Roma e Porto, valida per l'andata degli ottavi di Champions League, era una sorta di esame di maturità per Nicolò Zaniolo. Il trequartista ex Inter, dopo aver strabiliato il pubblico della Serie A, si presentava non più come il ragazzo alle prime apparizioni tra i grandi, ma come uno dei punti di forza della squadra di Di Francesco. Queste responsabilità avrebbero potuto bloccarlo emotivamente, ma lui ha risposto da campione navigato: con classe, grinta e soprattutto due gol decisivi.

Dopo un primo tempo in cui la Roma si era fatta preferire rispetto ai rivali portoghesi, con diverse occasioni create e un palo colpito da Dzeko, nella ripresa serviva un scintilla per sbloccare il match. A portare in vantaggio i giallorossi è stato proprio Zaniolo, con un diagonale vincente che ha anticipato la chiusura di Telles e non ha lasciato scampo a Casillas. L'ennesima conferma del momento magico che sta attraversando il talento classe '99, che evidentemente non è ancora soddisfatto della sua serata.

Sette minuti dopo l'1-0, infatti, l'ex Inter ribadisce in rete un pallone scagliato sul palo da Dzeko, andando in delirio l'Olimpico. Una doppietta che conferma Zaniolo tra i più promettenti talenti del calcio italiano ed europeo e dà alla Roma buone possibilità per il passaggio del turno in Champions League. A fine gara, ai microfoni di Sky Sport, Zaniolo non nasconde le proprie emozioni e mantiene quell'umiltà tipica dei campioni nella testa prima che nei piedi.

Sono felicissimo, oggi è una giornata memorabile. Adesso c'è la gara di ritorno da affrontare: penso al bene della squadra e non a me stesso. Abbiamo preparato bene la partita, siamo stati bravi non concedendo quasi nulla al Porto e vogliamo passare il turno. Un'emozione unica esultare sotto la curva, spero di segnare tanti altri gol.

Nicolò Zaniolo. giovane talento della RomaGettyImages
Zaniolo, grande protagonista della notta di Champions

Champions League, per Zaniolo doppietta e record: nessun italiano come lui

Con i due gol segnati al Porto, non solo Zaniolo ha timbrato per la prima volta un tabellino di Champions League, ma è entrato anche nella storia del calcio italiano. Nessun giocatore nostrano prima di lui, infatti, aveva segnato due gol nella massima competizione europea ad un età così giovane (19 anni e 7 mesi). Un record importante, che si aggiunge a quello raggiunto qualche settimana fa, ovvero essere il più giovane giocatore giallorosso ad aver segnato tre gol in massima serie dai tempi di Francesco Totti. 

Soddisfazioni personali, che fanno la fortuna della Roma e di Eusebio Di Francesco. Il tecnico giallorosso ha commentato così il doppio exploit europeo del suo giovane talento

Nicolò va lasciato crescere e va fatto vivere con equilibrio. Dopo il primo gol gli ho detto di continuare a giocare con la testa: lui è stato molto bravo, realizzando anche il raddoppio. Ha fatto un'ottima gara in un ruolo non propriamente suo, è forte e ce lo teniamo stretto.

Tutti pazzi per Zaniolo dunque: astro nascente del calcio italiano con qualità tecniche e mentali da possibile futuro fuoriclasse.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.