Champions League, Ajax-Real Madrid: probabili formazioni e quote

Il Real di Solari arriva ad una prova difficile contro una squadra giovane che ha piena consapevolezza dei suoi pregi. Non sarà una passeggiata per i Blancos, molto dipenderà dalle frecce Bale e Vinicius.

66 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Real Madrid è atteso da una partita ostica contro l’Ajax agli ottavi di Champions League, il trofeo che ha vinto per tre edizioni consecutive e per quattro volte negli ultimi cinque anni. Non è una frase banale, essere il grande Madrid e giocare la competizione più importante d’Europa porta con sé una serie di responsabilità che impattano in maniera fortissima sui calciatori in campo. E se fra i titolari hai i vari Modric, Kroos, Benzema, ma anche Courtois, nuovo arrivato ma già scafato per questo tipo di partite, allora molto dipende solo dal loro stato di forma in quel momento. Se però schieri ragazzi di venti anni o poco più che hanno poca dimestichezza con queste partite, allora la cosa cambia.

Santiago Solari è stato bravo e coraggioso rispetto ai tanti tentativi quasi sempre fallimentari di Lopetegui ad inizio stagione, perché ha dato spazio e responsabilità ai ragazzi che nel calciomercato estivo erano considerati fin dall’inizio la nuova linfa per una squadra arrivata ad un limite massimo di stimoli possibili e sfide da vincere. Il fatto di aver inserito in squadra gente come Reguilòn, Vinicius, Ceballos e aver sfruttato i momenti cult di Mariano ha fatto svoltare la stagione, che arriva però al momento della verità, dove conta la freschezza e la voglia di emergere da unire a capacità di reggere le pressioni e l’esperienza.

L’Ajax dal canto suo fa dell’energia giovanile un suo credo da sempre e anche in questa versione sono tanti i calciatori con poca esperienza internazionale ma dal grande avvenire, come Matthijs de Ligt, centrale del 1999 oggetto del desiderio della Juve, Frenkie de Jong, già preso dal Barcellona per giugno, e Donny van de Beek, altro centrocampista classe 1997 cercato da tanti top club. A condire il tutto anche la grandezza storica delle due squadre, di cui si ricorda soprattutto un vecchio precedente nella Coppa dei Campioni 1972-73 che segnò la definitiva esplosione del calcio olandese in Europa. Oggi non è una sfida generazionale come quella fra Cruyff e Pirri di tanti anni fa, ma un ottavo non facile per un Real Madrid che dovrà stordire i lancieri sul palleggio per non soffrire su ritmi alti.

Solari ha rimesso al centro del progetto i giovani del Real MadridGetty Images
Dopo l’inizio molto confuso di Lopetegui, Solari ha dato fiducia ai giovani, ben integrandoli con i grandi vecchi delle tre Champions League consecutive.

Le probabili formazioni di Ajax-Real Madrid

Solari deve fare a meno di Isco e si gioca la partita con un 4-3-3 puro, mettendo le due frecce Bale e Vincius al fianco di Benzema. Senza un calciatore bravo nel giocare fra le linee, Modric e Kroos saliranno molto di più palla al piede, mentre i due esterni d’attacco giocheranno molto larghi.

Per il resto niente di nuovo, Casemiro farà il perno centale e scalerà fra i centrali quando la squadra si allarga e permetterà a Carvajal e Reguilòn di giocare in grande spinta, come accade sempre quando il Real Madrid tiene in mano il ritmo del gioco.

Erik ten Hag è stato allenatore del Bayern Monaco II negli anni di Guardiola in Germania e l’impronta del tecnico spagnolo è evidente. Centrocampisti e attaccanti giocano in un tourbillon costante e spesso scioccante per gli avversari, con palla a terra e un ritmo forsennato, guidato dal metronomo Van de Beek, mentre Frienkie de Jong fa la mezzala d’assalto, oltre ad avere anche lui grande tecnica di base su cui può contare.

Eccezionali i due difensori centrali nell’impostare dal basso, ma come spesso accade per queste squadre dalla mole di gioco costante, molto dipende anche dal centravanti e dalla sua vena realizzativa. L’attaccante danese Kasper Dolberg è un buon realizzatore, ma in caso di dubbi c’è sempre un certo Klaas Jan Huntelaar a cui potersi affidare.

Ajax (4-3-3): Onana; Mazraoui, de Ligt, Blind, Tagliafico; F.de Jong, Van de Beek, Schöne; Ziyech, Dolberg, D.Tadić.

Real Madrid (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Sergio Reguilón; Modrić, Casemiro, Kroos; Bale, Benzema, Vinícius jr

Dove vedere Ajax-Real Madrid in TV e streaming

Il match di Champions League tra Ajax e Real Madrid è in programma mercoledì 13 febbraio alle ore 21.00 e sarà trasmesso in Tv da Sky Sport, sui Sky Sport 1, canale 201 e Sky Sport 252. Il match è disponibile in streaming anche su SkyGo e NowTV per tutti gli abbonati al servizio.

1X2: le quote dei bookmakers

Il Real Madrid è la grande squadra tre volte vincitrice della Champions League eppure le quote dell’1, dato a 3,75 e dell’X, a 4, sono molto ghiotte, anche se il 2 a 1,90 non è bassissimo. Probabile l’alto numero di gol, visti i tanti giocatori di classe in campo, tanto che si potrebbe anche pensare di puntare sull’Over 4,5 dato a 3,55. Per il risultato esatto si può scegliere o una vittoria sorprendente dell’Ajax, anche un 3-1 quotato a 25, oppure una regolare vittoria madridista, magari per 0-2 dato a 12. Fra i primi marcatori più interessanti ci sono Vincius a 8 e Modric a 16 per il Real Madrid, mentre per gli olandesi Dolberg dato a 8,25 è un’ottima quota su cui investire.

I precedenti

I precedenti fra le due squadre nella vecchia e nuova Champions League sono tanti, ma due in particolare spiccano. Il primo è quello del primo turno della Coppa dei Campioni 1967-68. Il Real Madrid aveva vinto la Coppa due anni prima e giocava con Gento, Amancio, Pirri. L’Ajax stava per nascere e la sfida terminò 1-1, con il primo gol di un calciatore mai visto prima, Johan Cruyff. Nel 1973 le due squadre si affrontarono di nuovo e tutto si era capovolto. I grandi in quel momento erano quelli dell’Ajax che vinsero per 2-1 con gol di Hulshoff e Krol.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.