Serie A, le pagelle di Parma-Inter: FestivaLautaro al Tardini

Lautaro Martinez entra nel secondo tempo e regala la vittoria a Spalletti. Scopri i migliori e i peggiori di Parma-Inter, anticipo della 23ª giornata di Serie A.

84 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'Inter conquista la sua prima vittoria in Serie A in questo 2019. Contro un Parma combattivo, gli uomini di Spalletti subiscono nel primo tempo per poi conquistare i tre punti nel finale. Grazie all'ingresso in campo di Lautaro Martinez, vero e proprio jolly che salva il sabato dei nerazzurri. Il Toro argentino entra al 76' e, due minuti dopo, batte Sepe nel contropiede che spezza i sogni dei padroni di casa. In una partita che, soprattutto nel primo tempo, aveva visto l'Inter soffrire l'agonismo della formazione di D'Aversa.

Quello di Lautaro è anche il primo gol nerazzurro del nuovo anno: contro Sassuolo, Torino e Bologna, la casella delle reti segnate era rimasta completamente vuota. Continua invece il blocco di Mauro Icardi: ora salgono a sette le partite di campionato in cui il capitano dell'Inter non ha trovato la gioia personale.

Un cruccio che però non guasta il sabato sera di Luciano Spalletti: il tecnico toscano può festeggiare il ritorno alla vittoria, che tiene lontano le rivali per il terzo posto. I nerazzurri si portano a quota 43 punti, cinque lunghezze sopra a Roma e Lazio (in attesa che scendano in campo Milan e Atalanta). Il Parma manca invece il sorpasso a Sassuolo e Torino e perde un'ottima chance per rimanere nel treno in corsa per l'Europa. Ma scopriamo adesso i migliori e i peggiori del match del Tardini.

Serie A, Kucka e Perisic in Parma-InterGetty Images
Juraj Kucka tra i migliori del Parma, fino al pallone perso da cui nasce il gol vittoria di Lautaro

Serie A, le pagelle di Parma-Inter

Parma (4-3-3): Sepe 6; Iacoponi 5.5, Bruno Alves 6.5, Bastoni 5.5, Gagliolo 5.5; Kucka 5.5 (83' Sprocati sv), Scozzarella 6 (77' Stulac 5.5), Barillà 5.5; Siligardi 6 (58' Biabiany 5.5), Inglese 6, Gervinho 6. Allenatore: Roberto D'Aversa 5.5.

Inter (4-2-3-1): Handanovic 6, D'Ambrosio 5.5, de Vrij 6.5, Skriniar 6, Asamoah 5.5; Vecino 5.5, Brozovic 6; João Mario 6 (76' Lautaro Martinez 7), Nainggolan 6.5 (88' Gagliardini sv), Perisic 6.5; Icardi 5 (93' Cedric Soares sv). Allenatore: Luciano Spalletti 6.5.

I migliori

Lautaro Martinez 7

Entra e segna: meglio di così, cosa poteva chiedere Spalletti al Toro nerazzurro? Quarto gol in Serie A, il secondo pesantissimo dopo quello che regalò i tre punti contro il Napoli. Se il gol non va da Icardi, è Lautaro ad andare dal gol: recita così il proverbio no?

Nainggolan 6.5

Alla seconda consecutiva da titolare nel 2019, il Ninja rispolvera le giocate tipiche del suo repertorio. Come il filtrante che, complice una deviazione, manda in gol Lautaro. Partita vissuta in costante crescita, come tutta l'Inter.

I peggiori

Icardi 5

Non segna ormai da sette giornate, anche stasera si procura pochi palloni per sbloccarsi. Poi gli entra sotto il naso Lautaro, che trova il gol vittoria dopo neanche due minuti. Qualcosa, del momento no di Maurito, vorrà pur dire.

Kucka 5.5

Almeno fino al termine del primo tempo, l'avremmo inserito tra i migliori. Un mastino, Kuco, che non meritava di concludere la sua sfida provocando il gol dell'Inter. La palla persa, che dà il via all'azione vincente per i nerazzurri, è una sentenza troppo severa sulla prestazione dello slovacco.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.