Calciomercato, Barcellona: Coutinho pronto a partire in estate

Pagato 155 milioni di euro un anno fa, il trequartista brasiliano non si è mai ambientato diventando una seconda scelta per Valverde. Possibile addio in vista?

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Coutinho sì o no? È questa una delle domande più frequenti che negli ultimi tempi si pone con insistenza l'ambiente Barcellona. Il trequartista brasiliano non sta passando un grandissimo momento, nonostante l'infortunio occorso a Dembélé che gli ha permesso di ritrovare un po' di spazio nell'undici titolare. La sua prestazione nel Clasico di Copa del Rey non ha particolarmente entusiasmato, con Valverde che lo ha più volte richiamato all'ordine dettandogli movimenti che il brasiliano sembrava proprio non riuscire a capire. Così, inevitabilmente, le voci di calciomercato che lo vorrebbero lontano dalla Catalogna tornano a farsi insistenti.

Coutinho via da Barcellona? Possibile, o almeno è uno dei ragionamenti che in questi mesi la società dovrà per forza imporsi. L'ex Liverpool non si è mai calato in maniera definitiva nel sistema blaugrana, tanto che - nonostante la cifra enorme spesa per acquistarlo dai Reds - alla fine il brasiliano è sempre stato un comprimario. Di lusso, certo, ma sempre una seconda linea. Con Valverde il feeling non è mai sbocciato: arrivato in Spagna per fare l'esterno offensivo, Coutinho talvolta è stato anche adattato da interno di centrocampo con risultati però profondamente diversi rispetto a ciò che aveva fatto intravedere nel nuovo ruolo quando giocava in Premier League.

Con l'arrivo di Arthur poi le cose sono peggiorate ulteriormente: l'impatto dell'ex Gremio nell'economia di gioco di Valverde è stato immediato, perché il giovane talento verdeoro rappresenta il profilo perfetto ricercato dal tecnico per la sua mediana. Orfano di Iniesta, il Barcellona potrebbe aver trovato finalmente il suo erede: Arthur non ci ha messo molto a prendersi un posto da titolare, così le possibilità per Cou si sono ulteriormente ridotte. Considerata la contemporanea esplosione di Dembélé, gli spazi mancano e, a questo punto, non ci sarebbe da sorprendersi nel vederlo partire l'estate prossima.

Philippe Coutinho in azione contro il Real MadridGetty Images

Calciomercato, Barcellona: Coutinho prepara il suo addio

Non va dimenticato inoltre l'enorme investimento che il Barcellona ha fatto solo un anno fa per portarlo in Spagna. Acquistato nella scorsa sessione di calciomercato invernale dopo essere stato per mesi al centro di un'estenuante trattativa, il brasiliano è stato pagato 155 milioni di euro, una delle operazioni più onerose dell'intera storia del Barcellona. I blaugrana, che pochi mesi prima avevano dovuto loro malgrado salutare Neymar, avevano a disposizione un tesoretto da investire.

A dodici mesi di distanza si può quasi dire che tale operazione sia stata un azzardo, perché in realtà Coutinho è arrivato al Barça senza nemmeno avere un ruolo predefinito. La sua trasformazione tattica sotto la guida di Jurgen Klopp aveva portato a pensare che finalmente il suo processo di maturazione fosse completo, ma così non è stato. Adesso sembra che l'unica opzione possibile sia quella della separazione consensuale, in modo che il giocatore possa trovare stabilmente spazio da un'altra parte e i catalani riescano ancora a monetizzare una cifra ragionevole.

Va inoltre considerato che il Barcellona la prossima estate dovrà giocoforza mettere qualche soldo in cassa, dato che durante il calciomercato invernale la società ha già ufficializzato l'acquisto in prospettiva di Frenkie De Jong, talento olandese classe 1999 per il quale è stato staccato un assegno da 75 milioni di euro circa. Vista anche la momentanea smentita (di rito?) da parte dell'agente di Rakitic, il quale ha affermato con certezza che il suo assistito rimarrà a lungo a Barcellona, Coutinho diventa il primo indiziato a salutare il gruppo allenato da Valverde.

Ora resta da capire quanto e quale mercato abbia l'ex stellina del Vasco Da Gama: in Inghilterra ha già dimostrato di poterci stare, quindi non sarebbe fantascienza l'ipotesi che lo rivorrebbe in Premier League, magari proprio da quell'allenatore capace di valorizzarlo più di tutti. Klopp ha speso tante volte parole di stima per il suo ex calciatore, sul quale ha lavorato sia a livello tattico che mentale. In ogni caso Coutinho e il Barcellona si allontanano di più ogni giorno che passa. I blaugrana attendono offerte, poi a luglio sarà addio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.