Balotelli, gol al Digione e polemiche dopo alcuni cori razzisti

Super Mario da il via alla rimonta della squadra di Garcia e festeggia in modo polemico ricordando i cori subiti un anno fa con il Nizza.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Super Mario Balotelli sta tornando, ed è pronto a riprendersi un posto da protagonista in Ligue 1. La dimostrazione? Il secondo gol in 3 partite con la maglia dell'Olympique Marsiglia, che vale il pareggio in casa del Digione e che pone le basi per una vittoria - arriverà poi al 73esimo il gol di Lucas Ocampos - che salva la panchina traballante di Rudi Garcia, il tecnico che ha scommesso sull'attaccante italiano fino a fine stagione.

Reduce da una clamorosa eliminazione in Coppa di Francia da parte del minuscolo Andrézieux - 13esimo su 16 nel gruppo B della quarta serie nazionale - e da 3 sconfitte nelle ultime 5 giornate in Ligue 1, l'OM è sceso in campo a Digione con l'obiettivo di rilanciare una classifica che lo vede ancora inseguire il terzo posto che vale la qualificazione in Champions League occupato attualmente dal Lione.

Allo Stade Gaston-Gérard però le cose si mettono male per la banda di Garcia, schierata con un 4-4-2 poco convincente e punita in avvio di gara da un gol di Marié, bravo a sfruttare una respinta di Mandanda su tiro di Chafik. Nel secondo tempo però ecco la rimonta: pari di Balotelli, un semplice tocco a pochi passi dalla porta sugli sviluppi di un calcio d'angolo, e rete dell'ex Genoa e Milan Ocampos su assist di Amavi. In occasione dell'1-1, inoltre, Super Mario mette le mani alle orecchie rivolgendosi al pubblico di casa in modo polemico. Cos'è successo?

Balotelli, gol e polemiche a DigioneGetty Images
Arrivato a gennaio a parametro zero dal Nizza, Mario Balotelli ha giocato 3 gare nell'Olympique Marsiglia e segnato 2 gol.

Ligue 1, Balotelli a Digione: gol e polemica

È successo che quasi esattamente un anno fa, il 10 febbraio 2018, Balotelli si trovava su questo stesso campo mentre il suo Nizza veniva sconfitto 3-2. Un passo falso che ci poteva stare ma che è passato alla memoria per i ripetuti cori razzisti nei confronti dell'attaccante italiano, che quando aveva risposto al pubblico per zittirlo era stato persino ammonito dall'arbitro Rainville per "provocazione".

Ecco così che ieri, dopo il gol che rilancia l'Olympique Marsiglia in Ligue 1 e affossa il Digione - 16esimo, sente sul collo il fiato di Caen, Monaco e Amiens lontane appena 2 punti - Balotelli, che sta tentando per l'ennesima volta di tornare Super Mario, ha voluto festeggiare a modo suo: le mani alle orecchie, rivolte agli stessi spalti da cui un anno prima erano arrivati i cori offensivi nei suoi confronti, e la sensazione di aver finalmente regolato i conti con quella storia una volta per tutte.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.