Bundesliga: Pizarro, l'highlander che segna dal secolo scorso

Il peruviano, che con un suo gol ha contribuito a eliminare il Borussia Dortmund, è l'unico giocatore delle grandi leghe ad aver cominciato a segnare nel 20esimo secolo.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Da qualche anno, quando comincia la stagione di Bundesliga, media e tifosi, chissà perché, sono erroneamente portati a pensare che quella sia l'ultima in cui vedranno all'opera Claudio Pizarro. Ma il bomber peruviano, classe 1978, li smentisce sempre, regolarmente.

C'è una scena in Highlander nella quale Sean Connery, rispondendo a una domanda di Christopher Lambert, dice:

Perché il sole sorge e tramonta? E le stelle sono solo teste di spillo nel mantello della notte? Chi può saperlo? Quello che io so è che tu sei nato diverso.

Ecco, forse, bisogna cominciare a pensare che anche Pizarro sia nato diverso, che anche lui sia una specie di highlander del mondo del calcio, visto che a 40 anni suonati continua a segnare come un ragazzino: per referenze chiedere al portiere del Borussia Dortmund Oelschlaegel, perforato due volte l'altra sera dal peruviano, entrato in partita solo al 91'.

Bundesligagetty
Pizarro a 40 anni milita nel Werder Brema

Bundesliga: Pizarro, l'highlander che segna da due secoli

Il match valeva per gli ottavi della Coppa di Germania e i tempi regolamentari fra Werder Brema e, appunto, Dortmund, si erano conclusi sull'1-1. L'ingresso di Pizarro ha indirizzato il match a favore dei verdi ospiti: il peruviano, infatti, ha prima realizzato la rete del 2-2 nei supplementari e poi, gelido dal dischetto, ha segnato il primo dei rigori che hanno consentito al Werder di eliminare i rivali.

Nel corso della sua carriera Claudio Pizarro ha scritto numeri incredibili, da vero e proprio "serial bomber". Arrivato in Bundesliga nell'estate 1999 dall'Alianza Lima, pagato dal Werder Brema 1 milione e mezzo di euro - anzi circa 3 milioni di marchi perché allora l'euro era solo un'ipotesi - ha sempre militato nel campionato tedesco tranne una stagione al Chelsea in Premier League. In Germania, Claudio, con le maglie di Werder e Bayern, e una parentesi al Colonia, ha realizzato 274 gol e ha vinto 19 trofei, fra cui una Champions League e due Mondiali per club. Anzi sarebbe più corretto dire 1 Mondiale per club e 1 Coppa Intercontinentale, perché così ancora si chiamava il trofeo vinto con i bavaresi nel 2001.

Pizarrogetty
Una recente immagine di Pizarro

In Bundesliga Pizarro ha segnato il suo primo gol il 12 settembre 1999, contro il Kaiserslautern, e l'ultimo, per il momento, nel novembre scorso contro il Mainz. Numeri che gli permettono di essere il giocatore straniero più prolifico del campionato tedesco, il secondo marcatore straniero più anziano della Bundesliga - ma al prossimo gol passerà in testa - e soprattutto l'unico giocatore dei grandi campionati europei ad aver cominciato a segnare già nel secolo scorso.

Pizarrogetty
Claudio Pizarro con la maglia del Bayern, con la quale ha vinto 18 trofei, 1 col Werder Brema

Nel corso della sua straordinaria carriera, Pizarro ha giocato insieme a grandi calciatori del passato come Oliver Kahn, Mehmet Scholl e Lizarazu e ha affrontato squadre con campioni che hanno fatto la storia del calcio. Basti pensare a un quarto di Champions League contro il Real Madrid di Figo, Zidane e Solari, o a una Coppa Uefa nel corso della quale incrociò il Parma di Thuram, Dino Baggio e Ariel Ortega - in porta c'era il suo coetaneo Buffon, a proposito di highlander - e l'Arsenal di Seaman, classe 1963, Nwankwo Kanu e Dennis Bergkamp. E, ancora, in Nazionale, dove ha giocato 85 partite segnando 20 reti, ha giocato contro Rivaldo, Rogerio Ceni, Ronaldo e Ivan Cordoba, tanto per dire. Il suo più grande rammarico? Non essere stato convocato per i Mondiali di Russia 2018 - una manifestazione da cui il Perù mancava da 36 anni - ma, da vero highlander, chissà, starà magari facendo un pensierino a Qatar 2022. 

Pizarro Perùgetty
Pizarro ha segnato 20 gol con la maglia del Perù

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.