Serie A, le pagelle di Lazio-Empoli: Caicedo si veste da Immobile

I biancocelesti vincono 1-0 e tornano al quarto posto in attesa delle altre contendenti alla zona Champions. Spicca la prova di Caicedo, bene anche Acerbi. Male Provedel tra i toscani.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Lazio vince 1-0 e torna al quarto posto in Serie A in attesa delle gare delle altre contendenti alla zona Champions. I biancocelesti faticano contro un Empoli volenteroso ma poco concreto in avanti e che fa harakiri nel finale di primo tempo con Provedel che abbatte Caicedo in area e spiana alla squadra di Inzaghi la strada per il gol vittoria.

La Lazio soffre ed era preventivabile perché quella contro i toscani era la terza partita in sette giorni di cui una, quella contro l'Inter, trascinatasi per 120'. Inzaghi ha dovuto rinunciare a giocatori fondamentali come Immobile, Luis Alberto e Parolo. Oltre che a Milinkovic-Savic in corsa. Una sfilza di assenze che hanno contribuito ad appesantire il carico di problemi.

L'Empoli conferma il suo momento no. Tre sconfitte nelle ultime cinque e la peggior difesa del campionato con 45 gol subiti. Iachini deve recriminare perché la sua squadra è mancata in zona gol e si è fatto male da solo in difesa. La sensazione è che i tanti acquisti di gennaio siano ancora poco integrati nel sistema di gioco e lontani dal diventare un valore aggiunto.

Serie A, le pagelle di Lazio-Empoli 1-0

Lazio (3-5-2): Strakosha 6; Bastos 5,5, Acerbi 7, Radu 6,5; Romulo 6, Milinkovic-Savic 6 (dal 57' Cataldi 6), Lucas Leiva 6,5, Berisha 6 (dal 76' Badelj sv), Lulic 6,5; Correa 6, Caicedo 7 (dall'83' P.Neto sv). All. S.Inzaghi 6

Empoli (3-5-2): Provedel 5; Veseli 5,5, Silvestre 6, Dell'Orco 6; Di Lorenzo 6, Krunic 6, Bennacer 5,5, Traore 5,5 (dal 70' Acquah 5,5), Pasqual 6 (dal 90' Mchedlidze sv); Farias 5 (dal 49' Oberlin 5,5), Caputo 5,5. All. Iachini 5,5

I migliori

Acerbi 7

Sta vivendo una stagione super e lo conferma anche contro l'Empoli. Guida la difesa della Lazio con la solita leadership, nel primo tempo opera un paio di chiusure provvidenziali che non permettono agli avanti empolesi di trovarsi a pochi passi da Strakosha. Quando l'Empoli pressa Leiva, lui diventa anche il primo regista della squadra. Provedel gli nega la gioia del gol nella ripresa. Sarebbe stato un premio meritato. 

Caicedo 7

Secondo gol consecutivo in Serie A. Non gli era mai successo. Gioca come unico riferimento offensivo, sostituendo uno come Immobile che per la Lazio non è proprio un giocatore qualunque. L'ecuadoriano si disimpegna bene, mettendo a disposizione le sue caratteristiche e cioè fisico e buona tecnica. Si guadagna il rigore con astuzia, poi la trasforma in maniera perfetta. Nella ripresa tiene botta, fa salire la squadra nei momenti più complicati.  

Serie A, Bastos male nella LazioGetty Images

I peggiori

Provedel 5

Il suo errore è pesante, regala il rigore alla Lazio controllando male un passaggio di Dell'Orco e poi stendendo Caicedo. Poco prima era stato salvato da una chiamata errata del guardalinee che aveva fischiato un offside inesistente a Milinkovic-Savic. Lui aveva perso di nuovo palla in uscita e aveva di fatto regalato il gol al serbo. Nella ripresa si riscatta parzialmente con un ottimo intervento su Acerbi. 

Farias 5

Avrebbe le possibilità di lasciare il segno, perché la Lazio difende alta e quindi per uno con le sue caratteristiche ci sarebbe modo di dar fastidio. Ha un paio di occasioni potenziali, ma sbaglia sempre la scelta, mandando in fumo la possibilità di arrivare in porta per sé o per un compagno. Deve ancora integrarsi nello scacchiere di gioco dell'Empoli. Iachini lo toglie dopo nemmeno 50'. 

Bastos 5,5

Alterna cose positive a svarioni incredibili. Cosa che gli succede ormai da quando è arrivato in Serie A. Nel primo tempo è di gran lunga il più in difficoltà nella difesa biancoceleste. Poi sembra migliorare col passare dei minuti, ma nel finale torna a commettere errori grossolani che mettono a rischio il risultato che la Lazio sta proteggendo con fatica. C'è un motivo se Inzaghi non lo considera un titolare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.