Tutti pazzi per Joao Felix, il gioiello del prossimo calciomercato

Il trequartista portoghese è la punta di diamante della fantastica classe ’99 del Portogallo. Con il Benfica sta bruciando le tappe e tutti i top club europei sono interessati. In Italia, Juve e Inter ci provano.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il calcio mondiale sta cambiando pelle ancora una volta. I grandi moloch nati negli anni ’80 stanno giocando gli ultimi anni di carriera e se Messi e Cristiano Ronaldo sono ancora il meglio che c’è al mondo, appaiono già i nuovi grandi campioni che potranno fare la storia nel prossimo futuro. Se infatti i calciatori nati nei primi anni ’90 non sono riusciti a spodestare il 10 argentino e il 7 portoghese, quelli della seconda metà stanno già salendo velocemente verso la vetta. Il caso più clamoroso è Kylian Mbappé, nato il 20 dicembre 1998 e già decisivo ai Mondiali con la Francia campione del mondo. E se tanti altri calciatori, nati fra il 1996 e il 1999, non sono già al livello del francese, si sono già viste delle qualità davvero speciali.

Del 1998 sono Cutrone, Pulisic, il prossimo anno al Chelsea, Ismail Sarr, grande laterale del Rennes, Carlos Alena del Barcellona, che molto probabilmente farà andare sul mercato Rakitic, Alexander-Arnold, già da anni ormai colonna del Liverpool. L’anno successivo invece sono nati Alban Lafont, portiere che nella Fiorentina ha letteralmente bruciato le tappe, Kai Havertz, il miglior giovane della Bundesliga, Gigio Donnarumma, che non ha bisogno di presentazioni e Nicholas Schiappacasse, che presto vedremo a Parma in prestito dall’Atletico Madrid. Ma di questa classe in particolare sono i tanti calciatori portoghesi a sorprendere.

Fra i tanti ’99 portoghesi ad essere degni di nota, ad emergere fra gli altri sono i campioni d’Europa Under 20 Florentino Luis, centrocampista di 1,84, con un piede dolcissimo e ancora in costruzione fisica ma già con un presenza in mezzo al campo da far paura, Domingos Quina, mezzapunta leggera che può sviluppare fisico e giocare da mezzala, Diogo Dalot, difensore del futuro, uno degli ultimi regali di Mourinho al Manchester United. Ma come spesso accade, quello che sta emergendo di più nell’Europeo vittorioso non era presente. Joao Felix oggi sembra il più bravo di tutta la sua classe e non può che essere il grande gioiello del prossimo calciomercato europeo.

Chi prende Joao Felix? Juve e Inter in prima fila nel prossimo calciomercato

Descrivere Joao Felix è molto difficile. Non è un giocatore identificabile come una seconda punta, né come un esterno di attacco che nel modulo 4-3-3 ormai va di moda. Non si può pensare di prendere Joao Felix nel prossimo calciomercato e non inserirlo al centro delle operazioni offensive.

Ha visione di gioco, inventiva, capacità eccezionali nella rifinitura, ma sa anche andare in porta da solo o con il tiro da fuori area. Ha tecnica di base fantastica e invece di andare allo scontro con centrocampisti e difensori molto più potenti e grossi di lui, semplicemente li anticipa almeno di due tempi di giocata, eludendone ogni intervento. Dopo aver girato un po’ di squadre giovanili, tra cui il Porto, il Benfica lo nota subito, lo fa esordire a 16 anni e 312 giorni nella sua squadra B e dopo poco lo blocca prima che qualche squadra inglese se lo accaparri, facendogli firmare un contratto professionistico per 5 anni.

Nel 2017-2018 gioca nel Benfica B, mentre dall’inizio di questa stagione è stabilmente in prima squadra, giocando fra tutte le competizioni 21 partite, con 8 gol e 3 assist. Non utilizzato contro i grandi team in Champions League, la prima partita importante per Joao Felix è stata quella dell’Alvalade contro lo Sporting Lisbona. Gli occhi erano tutti su di lui. Le Aquile hanno vinto 2-4, con Joao Felix che dopo il primo gol di Seferovic ruba palla, la sfiora di destro per sbilanciare il difensore e poi tira una sventola di sinistro nell’angolo alla sinistra di Ribeiro. Purtroppo l’arbitro annulla, ma dopo pochi minuti segna lo stesso con un destro secco dentro l’area di rigore.

Non è un gol normale, è un gol segnato nel derby di Lisbona, ad una squadra di grande esperienza contro difensori come l’uruguaiano Coates e Andrè Pinto. Joao Felix alla prima prova di maturità ne ha dimostrata fin troppo, decidendo una delle partite più importanti che si giocano in Portogallo.

A che serve un trequartista come Joao Felix è una domanda mal posta. Joao Felix lo si compra perché si immagina che può diventare uno dei migliori 10 giocatori del prossimo futuro e su di lui ci si investe in maniera decisa, facendolo migliorare soprattutto nella stamina, che ancora manca quando si alzano i ritmi. Può interessare tutti i club europei e il Benfica ha già rifiutato 70 milioni dal Liverpool. In Italia potrebbero pensare di prenderlo Juventus e Inter.

La Juve ha preso Cristiano Ronaldo dallo stesso procuratore di Felix, Joao Mendes, e potrebbe pensare di creare una sorta di staffetta portoghese, anche se il giovane attaccante è molto diverso da quello che è e fa in campo CR7. L’Inter potrebbe acquistarlo soprattutto per dire a tutti che è tornato come club che conta anche nel calciomercato più infuocato, investendo tanti soldi su un calciatore che può diventare davvero grande. Sarà un’estate in cui le parole sul talento di Joao Felix passeranno di bocca in bocca e siamo tutti in attesa di capire dove inizierà davvero a sbocciare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.