Milan, Piatek: "Così è nata la mia esultanza". E quel messaggio di Morata...

Il centravanti polacco si racconta e spiega come sia nata la sua esultanza da pistolero.

0 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Un inizio col botto. Nelle prime due partite giocate da titolare con la maglia del Milan, Krzysztof Piatek ha segnato 3 gol. Prima la doppietta che ha eliminato il Napoli dalla Coppa Italia e permesso ai rossoneri di arrivare in semifinale, poi la rete nell'1-1 maturato all'Olimpico contro la Roma. 

Ma il classe 1995 non ne vuole sapere di fermarsi, vuole continuare a regalare soddisfazioni a quei tifosi che lo considerano già un idolo. In un'intervista rilasciata a Foot Truck, Piatek ha ripercorso le ultime settimane partendo dal debutto dal 1' contro la squadra di Ancelotti:

Ero totalmente focalizzato sull'obiettivo, neanche sentivo le urla dei tifosi. Quando so di giocare titolare, non esco sul campo prima del riscaldamento. Sono i miei rituali. Ho provato un'emozione incredibile, i tifosi del Milan mi hanno accolto meravigliosamente nonostante non abbia ancora fatto nulla

Quando gli viene chiesto se avverta o meno la pressione, quasi si mette a ridere:

Ho fatto diversi gol in Serie A, la pressione me la sono attirata. Deve diventare un'abitudine, di sicuro non cambierò. Cerco di essere sempre lo stesso e di continuare a lavorare sodo come sempre. Il fatto che la gente mi riconosca è fantastico, è incredibile che Seedorf mi abbia chiesto di fare una foto. Shevchenko è venuto nello spogliatoio prima della partita col Napoli per parlare con me, e dopo la firma del contratto mi ha scritto Alvaro Morata. Mi ha detto che mi osserva e mi ha augurato buona fortuna, è tutto così fantastico

Immancabile una battuta sulla sua esultanza:

Nulla che abbia preparato prima. Dopo aver segnato un gol l'ho fatta e poi è rimasta, ormai per me rappresenta un talismano. E poi ho visto che la gente in Italia è impazzita. I miei idoli? Avevo i poster di Cristiano Ronaldo allo United ed Henry all'Arsenal

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.