Premier League, Gary Neville: "Chelsea-Sarri, addio a fine stagione"

L'ex difensore del Manchester United sul futuro dell'allenatore: "Dice che i giocatori non fanno quel che gli chiede, nessuno resta sulla panchina del Chelsea a lungo".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Con le scarpe da calcio ai piedi, Gary Neville affondava spesso e volentieri sugli avversari: lo faceva con i tacchetti e a volte con le maniere forti, mettendo da parte il fioretto. Anche ora che l'ex difensore del Manchester United è uno stimato opinionista televisivo sui campi di Premier League, le sue entrate restano decise e con degli obiettivi ben precisi. Questa volta è toccato a Maurizio Sarri.

Nonostante il 5-0 rifilato nell'ultimo turno di Premier League all'Huddersfield a Stamford Bridge dal Chelsea, secondo Gary Neville la panchina di Sarri non sarebbe affatto salda in vista della prossima stagione. L'obiettivo stabilito dalla dirigenza dei Blues è chiaro: il quarto posto, che coincide con l'accesso a quella Champions League che già quest'anno Hazard e soci non stanno disputando.

Le recenti sconfitte contro Arsenal e Bournemouth e i due punti di vantaggo sul Manchester United quinto, infatti, starebbero incidendo sulle valutazioni in corso tra il patron dei Blues Roman Abramovich e il suo staff circa il futuro di Maurizio Sarri alla guida del Chelsea. Idee di Gary Neville, basate su alcuni rumors che arrivano dallo spogliatoio del club, come spiegato dallo stesso ex difensore a Sky Sports.

Non credo che il Chelsea licenzierà Sarri prima della fine di questa stagione, ma le avvisaglie maturate sin qui mi fanno pensare che non potrebbe essere sorprendente vederlo andare via in estate.

Gary Neville, oggi commentatore per Sky Sports: ha parlato del futuro di Maurizio SarriGetty Images
Gary Neville, oggi commentatore per Sky Sports

Sarri via dal Chelsea in estate, Neville è sicuro: "In quel club gli allenatori durano un anno"

La previsione di Gary Neville arriva in un momento particolare della stagione, con il Chelsea atteso dall'avvio della fase a eliminazione diretta in Europa League e dall'ultimo terzo di Premier League con vista sul quarto posto. Sarri è legato al Chelsea da un contratto annuale di 6,4 milioni di euro lordi fino al 2021, ma l'analisi dell'ex terzino si è concentrata sul rapporto tra l'allenatore italiano e i suoi calciatori.

Non lo dico perché voglio che vada via. Anzi, credo che stia facendo un buon lavoro lì. Ma Sarri ha dato uno sguardo ai giocatori e ha visto che non stanno facendo quel che lui gli chiede. Probabilmente non lo faranno mai.

Le ragioni della dinamica interna al club, però, non sono però secondo Neville addebitabili a Sarri. Colpa, allora, di un sentimento congenito in seno al Chelsea, che rende complicato ripetere esperienze biennali come quella di Antonio Conte, conclusa con un braccio di ferro (ancora in corso) nella scorsa estate.

Il massimo che un allenatore può ottenere dai suoi calciatori al Chelsea è un anno ad alto rendimento. Fa parte della natura del club. Nessun allenatore terrà il suo posto sulla panchina del Chelsea saldo per tanto tempo. Non hanno controllo. L'allenatore dovrebbe essere la voce e il volto di una squadra di calcio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.