Inter e l'Icardi desaparecido: i numeri della crisi

Il capitano non segna su azione in campionato da più di due mesi. Senza il suo bomber e con gli esterni in crisi per motivi diversi, la squadra si è bloccata.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Fino all'anno scorso, quando all'Inter le cose andavano male - c'è sempre almeno un periodo della stagione in cui capita - e magari Mauro Icardi viveva un periodo di appannamento, puntuali si levavano le voci di tifosi e critica che accusavano il capitano di essere troppo statico in attacco, di non giocare per la squadra.

Ora che Mauro ha un po' cambiato il suo gioco, ma contemporaneamente è incappato in un periodo di polveri bagnate, fa quasi tenerezza vederlo correre senza costrutto su è giù per il campo, mentre i critici gli imputano di non avere più la necessaria lucidità sottoporta.

Sarà colpa della telenovela di un rinnovo che assomiglia sempre più a un supplizio di Tantalo, sarà che momenti così possono capitare nel corso di una stagione, ma una cosa è certa, anzi due: Icardi è in crisi e l'Inter pure.

Inter Icardigetty

Inter e Icardi: i numeri della crisi

Partito a handicap - zero gol nei primi cinque turni di campionato - Maurito si era sbloccato alla sesta giornata contro la Fiorentina e da lì per un po' aveva segnato a raffica - 5 gol nei successivi tre match in cui era sceso in campo - risalendo ad ampie falcate la classifica dei marcatori della Serie A, ma poi si era bloccato sul più bello, tanto che il suo ultimo gol su azione risale a più di due mesi fa, un colpo di testa vincente nel 2-2 all'Olimpico con la Roma, mentre in assoluto, in campionato, non segna dal 15 dicembre, rigore vincente a San Siro contro l'Udinese.

Inter Spallettigetty
Un'immagine simbolo della sconfitta contro il Bologna: Icardi e Spalletti in direzioni opposte

Da allora, il vuoto assoluto, per lui ma anche per l'Inter che, nei successivi 6 turni di campionato, ha segnato soltanto la miseria di 3 gol. Vero che ne ha subiti solo altrettanti, ma così non va. Chiaro che le concause non aiutano, dall'involuzione di Candreva, Benevento a parte, ai mal di pancia da calciomercato di Perisic, alle indisponibilità di Keita e Politano. Fatto sta che, vedi la partita col Bologna, Icardi sta sbagliando gol che normalmente non sbaglia nemmeno a occhi chiusi e che un digiuno così non lo aveva mai sperimentato, squalifiche o infortuni a parte. I precedenti parlano di un massimo di 5 partite senza gol e bisogna risalire a quattro stagioni fa, quando sulla panchina nerazzurra c'era Walter Mazzarri.

Inter Icardi golgetty
Icardi ha segnato l'ultimo gol su azione a fine novembre contro la Roma

Lui comunque non si abbatte e affida i suoi commenti a Twitter e Instagram, dove definisce difficoltà e ostacoli passi importanti verso il successo. Non manca però anche una stilettata per i tifosi che ieri a lungo hanno fischiato la squadra:

Se non la ami quando perde, non amarla quando vince.

Dai microfoni di Tiki Taka, poi, sono arrivati anche l'assoluzione di Wanda Nara - "Mauro ha sempre dato il massimo" - e l'invito ad attendere la fine per fare i conti. I possibili rimedi? Con un Lautaro meno ombroso e più concreto e gli esterni al completo, Spalletti potrebbe cercare soluzioni alternative - a fine novembre, con Mauro a riposo preChampions, il 3-0 dell'Inter sul Frosinone lo firmarono Keita, doppietta, e lo stesso Lautaro - ma il tecnico toscano non è in condizioni di tentare esperimenti. Dopo il segno della croce contro la Lazio, non gli rimane che puntare sulla... cabala.

Icardigetty
Un'immagine che i tifosi dell'Inter si augurano di tornare a vedere al più presto

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.