De Boer ricorda: “All'Inter ero stanco, 4 mesi mi sono sembrati 6 anni"

L’allenatore dell'Atlanta United ricorda l'esperienza sulla panchina nerazzurra.

0 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Dall'Inter all'Atlanta United, passando per il Crystal Palace. Queste le tappe di Frank de Boer, che dalla Serie A è passato in Premier League per poi finire in Major League Soccer. In una lunga intervista concessa al giornalista della NAS Kees Jongkind, proprio l'olandese ha parlato del campionato a stelle e strisce senza dimenticare la sfortunata esperienza in nerazzurro:

Tanti credono che il calcio in America sia di un livello inferiore, ma sbagliano. Io alleno una vera squadra di calcio. Sono venuto per fare bene e poi eventualmente tornare in un club europeo. Ricordo che mi sono arricchito da giocatore quando sono andato in Turchia e in Qatar, stesso discorso vale per questa esperienza. Qui si lavora con tanta disciplina, tutti apprendono le cose velocemente

Sul Mercedes-Benz Stadium, impianto da 70mila persone che ospita la sua squadra:

Senza dubbio è lo stadio più bello che abbia mai visto. E io ne ho visti molti di stadi...

Sull'Inter:

All'Inter dopo quattro mesi ero distrutto, mi sembrava di essere lì da sei anni. Ero stanchissimo. Io non sono in grado di sorreggere l'intera struttura del club sulle mie spalle. Questa lezione l'ho imparata all’Inter e al Crystal, dove non riuscivo a concentrarmi solamente sul calcio

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.