Calciomercato Inter, Spalletti: "Conte? Così offendete Marotta"

Il tecnico dei nerazzurri commenta le voci sul presunto incontro tra Conte e Marotta.

0 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Contro il Bologna per ripartire. Dopo il pareggio col Sassuolo e le sconfitte contro Torino e Lazio, l'Inter deve subito rialzare la testa e riprendere il suo cammino. In settimana è sfumato un altro obiettivo, quella Coppa Italia che in casa nerazzurra manca dalla stagione 2010/11. Ora si deve invertire la rotta. 

La preparazione alla sfida contro i rossoblù è stata però tutt'altro che semplice, tra malumori e indiscrezioni di mercato che non hanno certo fatto bene all'ambiente. 

Tra le notizie più chiacchierate degli ultimi giorni, oltre alla mancata cessione di Perisic che sembrava destinato all'Arsenal, c'è il presunto incontro tra l'ex ct della Nazionale Antonio Conte e l'amministratore delegato Beppe Marotta. Proprio di questo ha parlato Spalletti in conferenza: 

Antonio Conte è ovviamente libero di andare dove vuole e Marotta è giusto faccia il bene dell'Inter. Serve un lavoro quotidiano che noi facciamo, ma se poi si tira in ballo più volte questa notizia... Marotta sa come lavorare, sa bene che questo non fa il bene dell'Inter. Questa è un'offesa alla sua professionalità, così farebbero i dilettanti o i direttori di Prima Categoria. Fossi in lui non mi sentirei lusingato da questo racconto

Spalletti continua per la sua strada:

In ogni caso certe notizie non mi disturbano, ormai questo mondo lo conosco e ne ho viste tante. Ripeto, Marotta che incontra Conte in sede è una cosa ridicola. La sede dell'Inter si trova nel cuore di Milano dove ci sono migliaia di persone, lo incontrerebbe da un'altra parte. A me se l'Inter decide di prendere un altro allenatore non cambia niente, mi hanno proposto il rinnovo per 3 anni ed è segno che c'è la consapevolezza del bisogno di più anni per lavorare e crescere

Sulle difficoltà delle ultime settimane:

Dobbiamo capire cosa non sia andato bene, ma con la Lazio siamo stati in partita e siamo usciti per un rigore. Consolidiamo ciò che abbiamo costruito, so che i tifosi non hanno molta pazienza perché non si vince da tanto, ma non posso prendermi tutte le colpe. Non va commesso l'errore di buttare tutto

Su Nainggolan e Perisic:

Se Nainggolan ha sbagliato il rigore volutamente? Non sarebbe un giocatore da Serie A o da Inter. So che volete alludere a questo. Per quanto riguarda Perisic, si è allenato bene e ora è a disposizione. Se mi fa vedere quello di cui è capace, giocherà. Sono l'unico che lo ha fatto sempre giocare. Marotta ha gestito nella maniera migliore una notizia di dominio pubblico, Perisic ha delle responsabilità e il direttore lo ha messo di fronte a ciò che ha fatto. Ivan deve tornare a pedalare, è un nostro calciatore

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.