Liga, il Barcellona rimonta ma si ferma: con il Valencia finisce 2-2

La squadra di Valverde va sotto due volte nel primo tempo (a segno Gameiro e Parejo), ma grazie alla doppietta di Messi riesce a raddrizzare la gara. L'Atletico Madrid, battendo il Betis, può portarsi a -3.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Tre punti per confermare il buon momento di forma e per rimanere saldamente al comando della Liga. Il Barcellona di Valverde, dopo la fantastica remuntada di Coppa del Re con il Siviglia (6-1 il risultato finale) ed essersi guadagnato il Clasico in semifinale, ospita al Camp Nou il Valencia di Marcelino bisognoso come il pane di punti in chiave Europa. Anche i valenciani, tra l'altro, hanno vissuto una gran serata di Coppa qualche giorno fa rimontando lo 0-1 dell'andata, battendo 3-1 il Getafe dopo i supplementari. 

Alla fine viene fuori una gara equilibratissima e piena di emozioni: Gameiro e un rigore di Parejo portano avanti gli ospiti, Messi non è d'accordo e riacciuffa la gara firmando una doppietta (il primo su rigore). Un punto che serve molto ai valenciani, mentre interrompe la striscia di otto vittorie consecutive dei blaugrana.

I punti di distacco dall'Atletico Madrid secondo ora sono 6, ma se gli uomini di Simeone dovessero vincere al Benito Villamarin con il Betis salirebbero a -3. Ora per i Campioni di Spagna ci sarà l'andata del Clasico con il Real Madrid per la semifinale di Coppa del Re, che sarà al Camp Nou. Una gara che sicuramente sarà importantissima per la stagione di entrambe le squadre. 

Liga, primo tempo spettacolare tra Barcellona e Valencia

Pronti, via ed è subito Valencia pericolosissimo. Al 3' azione di contropiede gestita da Daniel Wass sulla destra, Parejo servito centralmente calcia bene ma trova la super risposta di Ter Stegen. Sull'immediata ribattuta arriva Cheryshev, che tira un bolide verso la porta ma becca in pieno il palo. Si salva dunque il Barcellona, partito con il freno a mano decisamente tirato. 

Con il passare dei minuti il possesso palla della squadra di Valverde cresce qualitativamente, ma nonostante questo ad andare avanti sono gli ospiti. Parejo toglie la palla dai piedi a Messi e scatena il contropiede valenciano, con Rodrigo bravissimo a scegliere il tempo giusto per servire il taglio di Gameiro che batte Ter Stegen. Terzo gol in questa Liga per il francese, che non segnava in campionato dal 3-0 al Rayo Vallecano del 24 novembre scorso.

Ripartenze ancora decisive alla mezz'ora, quando Wass viene atterrato in piena area di rigore da Sergi Roberto: il penalty è netto, così come il giallo per il terzino blaugrana. Dal dischetto va Parejo che calcia perfettamente e fa 2-0 per i suoi. 52esimo gol alla presenza numero 300 nel campionato spagnolo per l'ex Real Madrid, arrivato a quota sei in questa annata.

Camp Nou sotto shock, ma la reazione degli uomini di Valverde questa volta c'è. Fallo molto ingenuo dentro l'area di Toni Lato che butta per terra Semedo costringendo Undiano Mallenco ha concedere il secondo rigore nel giro di pochi minuti. La responsabilità la prende Messi, che spiazza Neto e riapre totalmente il match firmando il suo gol numero 28 in stagione (in 27 gare).

Per la Pulce è la decima partita consecutiva andando a segno, eguagliata la sua migliore striscia che risaliva alla stagione 2012-2013. A questo punto è assedio dei padroni di casa, e negli ultimi istanti del primo tempo Sergi Roberto colpisce il palo su sviluppi di calcio d'angolo. 

Ancora Messi nella ripresa

Dopo meno di 60 secondi è già pericolosissimo il Barcellona, sempre con il solito Leo Messi. Spostatosi la palla sul mancino al limite dell'area, fa partire un gran tiro a giro che viene disinnescato da un ottimo intervento di Neto. Pochi istanti dopo una situazione simile capita al giovane Alena, ma anche in questo caso l'ex portiere di Fiorentina e Juve è attento.

Gli ospiti però riescono a contenere la furia iniziale dei blaugrana, riprendono coraggio e sfiorano per due volte il 3-1. Entrambe le occasioni hanno per protagonista Rodrigo, che al 59' si fa chiudere dall'uscita di Ter Stegen e al 63' va in spaccata a porta vuota su assist di Cheryshev, non riuscendo però a capitalizzare. Gol sbagliato, gol subito, in quanto nell'azione successiva Messi prende ancora una volta per mano la sua squadra e con il mancino dal limite fa secco Neto e fa 21 in Liga.

Gara che dunque torna in equilibrio, e l'inzerzia è tutta dalla parte degli uomini di Valverde. Ma nonostante qualche occasione il risultato rimane invariato, e le due squadre si devono accontentare di un punto. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.