FoX Factor Calciomercato: Jacob Italiano, l'Europa ti aspetta

Il Borussia Mönchengladbach vuole vincere la scommessa: trasformare questo 17enne australiano in un campione. Scopriamolo nel nono appuntamento con la nostra rubrica.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La nona puntata di FoX Factor Calciomercato inizia con una domanda amarcord: vi ricordate Vincenzo Italiano? Dai, l'ex centrocampista di Verona, Chievo, Padova. In realtà, con la rubrica che assegna i "quattro sì" ai campioni del domani, lui non c'entra niente. Se non per il cognome identico al protagonista di questo nuovo appuntamento: Jacob Italiano. Un trequartista nato in Australia, ma di origini... vabbè, è ovvio. A dire la verità, un altro pallido legame con Vincenzo esiste: l'attuale tecnico del Trapani è nato in Germania, la prossima destinazione di Jacob.

Il Borussia Mönchengladbach ha dimostrato di credere tantissimo in questo talento di 17 anni e mezzo: i Fohlen hanno messo le mani sul classe 2001 già nel dicembre 2017, lasciandolo in prestito al Perth Glory fino al termine di questa stagione. Poi Italiano saluterà gli amati viola-arancio per spiccare il volo in Bundesliga.

Jacob lo sa, davanti a lui si prospetta una dura sfida: affermarsi nel Vecchio Continente, dove tanti talenti suoi connazionali non sono riusciti a imporsi. Come Daniel De Silva, per esempio, che la Roma acquistò proprio dal Perth Glory nel 2014: da due stagioni, il centrocampista classe 1997 ha fatto ritorno in patria. O come il classe 1995 Chris Oikonomidis, compagno di squadra dello stesso Italiano e vecchio punto fermo della Primavera di Simone Inzaghi. Una scommessa che Jacob affronterà in coppia con Christian Theoharous, ala di due anni più grande che i Puledri hanno acquistato dal Melbourne Victory la scorsa estate.

Calciomercato, Jacob Italiano (con il numero 7) arriverà a luglio al Borussia MönchengladbachGetty Images
Il Borussia Mönchengladbach è pronto ad abbracciare Jacob Italiano (nella foto con il numero 7)

Calciomercato, alla scoperta di Jacob Italiano

L'arrivo ormai prossimo in Europa ha inevitabilmente acceso i riflettori sul funambolo australiano. Il Guardian, tanto per rendere chiaro il concetto, l'ha inserito a fine 2018 tra i 60 migliori talenti classe 2001 del mondo. Con questa motivazione:

Quando uno della sua età non appare spaesato su un campo di calcio di livello professionistico, è scontato fermarsi un attimo e prendere nota.

Appuntiamoci allora insieme tutte le informazioni utili per scoprire questo gioiellino dal cognome tricolore.

Nato in un Centro d'Eccellenza

Il cammino di Jacob comincia dal lato opposto dell'Australia, rispetto alla sua Perth: è nel Centro di Eccellenza della capitale Canberra - una sorta di università di scienze motorie e sportive ancora più allargata - che Italiano ha "studiato" da provetto calciatore.

View this post on Instagram

What an experience @chelseafc 🙌

A post shared by Jacob Italiano (@jacobitaliano) on

Lo ha ricordato il diretto interessato al Sydney Morning Herald:

Scelsi quell'istituto perché ho pensato che sarebbe stata la scelta migliore, anche nell'ottica di una carriera lontana dal calcio. 

Ma è proprio sul terreno verde che Jacob si fa notare, come ha ricordato il responsabile tecnico Tony Vidmar:

Se non fosse venuto qui da noi, probabilmente non avremmo mai scoperto le sue doti migliori.

L'esordio in A-League a 16 anni

Qualità che, nel luglio di due anni fa, convincono il Perth Glory a riportarlo a casa. Italiano comincia dall'Under 21, ma in poco tempo trova spazio in prima squadra. Il 19 novembre 2017 arriva il debutto, da titolare oltretutto, contro il Melbourne Vicorty. A 16 anni e 112 giorni, diventa così il quarto esordiente più giovane della storia dell'A-League: chiuderà il suo primo campionato tra i grandi con 16 presenze, di cui ben 12 dal primo minuto.

La stagione attuale lo vede purtroppo alle prese con i problemi fisici: l'infortunio al ginocchio, rimediato lo scorso autunno, continua a condizionare il suo impiego. Finora ha disputato una sola partita per intero in FFA Cup, mentre in A-League è fermo al solo minuto raccolto il 9 gennaio contro il Sydney FC. Tra Perth Glory e Under 18 dell'Australia, Jacob ha però una voglia matta di ricominciare a giocare con continuità. Prima di salire sull'aereo che lo porterà a cambiare emisfero.

In estate lo aspetta il Borussia Mönchengladbach

Il prossimo 30 luglio, appena diventerà maggiorenne, Italiano potrà finalmente indossare la maglia del Gladbach. Nel gennaio di un anno fa, durante la finestra di calciomercato che gli ha cambiato la carriera, Jacob aveva raccontato a FourFourTwo i sogni e le sensazioni di un adolescente:

Il fatto di poter rimanere in Australia ancora per un po' mi sarà di grande aiuto. Non mi considero un giocatore già formato, sono solamente un ragazzo con del potenziale. Che spero di esprimere il più possibile qui, prima di partire.

Nonostante la tenerissima età, Italiano dimostra di saper convivere bene con le attenzioni mediatiche ricevute in Australia:

Non è qualcosa che mi dà fastidio, anzi credo che mi abbia aiutato ad acquisire ancora maggior consapevolezza nei miei mezzi.

Dribbling e assist, dribbling e assist

Ma quali sono le qualità che hanno impressionato il Borussia Mönchengladbach e il suo direttore sportivo Max Eberl? Kenny Lowe, l'allenatore che ha fatto esordire Italiano in A-League, non ha dubbi:

Jacob ha tutto per poter diventare un grande giocatore.

Alto 1,77 per 74 kg, Italiano è un trequartista moderno: numero dieci atipico, a suo agio sia al centro che sulle fasce. È dotato di grande rapidità e di un amore sconfinato per il dribbling. Non fine a se stesso però: saltare l'avversario, per lui, significa soprattutto creare superiorità numerica prima di servire i propri compagni. Non ha dimostrato ancora un feeling spudorato con il gol, ma è un aspetto su cui al Gladbach potranno lavorare con calma. Da scommessa di calciomercato, Jacob sogna di diventare presto una realtà del calcio tedesco.

Italiano in pillole

Nome: Jacob Italiano
Nato il: 30 luglio 2001
Dove: Perth (Australia)
Ruolo: Trequartista/Ala
Club: Perth Glory (in prestito dal Borussia Mönchengladbach)
Valore (Transfermarkt): 750mila euro

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.