Serie A, tutte le probabili formazioni della 22esima giornata

La Juventus affronta la 22^ giornata di Serie A senza Bonucci e Chiellini, Caceres dal 1'. Milan alla ricerca di una riconferma con il nuovo acquisto Piatek, nel Napoli squalificato Fabian Ruiz.

100 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo i quarti di finale di Coppa Italia e gli ultimi vagiti di calciomercato la Serie A ritorna in campo per la 22esima giornata. Inter, Juventus, Napoli e Roma, quattro dei principali protagonisti del campionato, sono stati estromessi dalla competizione e potrebbero subire contraccolpi morali. Come di consueto il week-end di calcio si articolerà in tre giornate con un doppio appuntamento del ‘Monday night’.

Ad aprire le danze sarà Empoli-Chievo delle ore 15:00, un match che potrebbe cambiare gli scenari della zona bassa di classifica. A seguire uno degli appuntamenti più attesi di questa giornata di Serie A, Napoli-Sampdoria, con i padroni di casa chiamati a una vittoria quasi obbligatoria per cacciare gli spettri di una crisi invernale e l’ex Quagliarella in aria di record, alla ricerca di un gol che lo titolerebbe come il giocatore capace di andare a segno nel maggior numero di gare consecutive nel campionato italiano. Alle 20:30 appuntamento con il primo posticipo serale Juventus-Parma, con la capolista in cerca di riscossa e conferme dopo lo stop contro l’Atalanta.

Domenica si ricomincia con l’aperitivo delle 12:30 Spal-Torino, entrambe reduci da una vittoria, seguiranno due partite delle ore 15:00: Genoa-Sassuolo e Udinese-Fiorentina, che smuoveranno gli equilibri di metà classifica. Alle 18:00 si prosegue con Inter-Bologna, prima del big match Roma-Milan, con la panchina di Di Francesco traballante. La Serie A si chiuderà lunedì con Frosinone-Lazio (ore 19:00) e Cagliari-Atalanta (20:30), con la squadra bergamasca reduce da una netta vittoria contro la Juventus in Coppa Italia.

Serie A, ultras AtalantaGetty Images

Serie A, le probabili formazioni della 22esima giornata

Juventus e Napoli saranno alle prese con due impegni sulla carta abbastanza abbordabili, ma gli uomini di Ancelotti dovranno superare un importante test psicologico per mettersi alle spalle la deludente sconfitta contro il Milan. Grande attesa per il big match di domenica sera tra Roma e Milan. Di Francesco potrebbe giocarsi la fiducia della società dopo la pesante sconfitta contro la Fiorentina in Coppa Italia, mentre la formazione di Gattuso è alla ricerca di riconferme, dopo la conquista della semifinale di Coppa, con Piatek che potrebbe subito diventare il nuovo beniamino della tifoseria rossonera. Sulla panchina del Bologna debutta Mihajlovic in una sfida a dir poco in salita per una squadra alla ricerca della sua identità.

Empoli-Chievo (sabato 2 febbraio, ore 15:00)

Iachini potrebbe schierare il neo arrivato Diego Farias dal 1' al fianco di Caputo, mentre tra i pali l'altro acquisto invernale Dragowski è in ballottaggio con Provedel. Di Carlo recupera Kiyine e Bani che tornano a disposizione dopo la squalifica, ma non potrà contare su Tomovic. Senza più Radovanovic e Obi, sembra certa la presenza nell'XI titolare di Rigoni ed Hetemaj. In attacco Giaccherini agirà sulla trequarti dietro le due punte Pellissier e Stepinski.

EMPOLI (3-5-2): Provedel; Veseli, Silvestre, Rasmussen; Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Traoré, Pasqual; Farias, Caputo.

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Rossettini, Barba; Kiyine, N. Rigoni, Hetemaj; Giaccherini; Pellissier, Stepinski.

Napoli-Sampdoria (sabato 2 febbraio, ore 18:00)

I tre punti sono un obbligo morale per gli azzurri che si presentano in questa sfida senza lo squalificato Fabian Ruiz e con Albiol ancora in dubbio. Linea mediana formata da Hamsik-Allan centrali, sulle fasce ballottaggio Verdi-Zielinski e Callejon che ritorna titolare. In attacco Milik-Insigne, con Mertens pronto a subentrare. I blucerchiati ritrovano Ramirez dopo la squalifica, ma si gioca la maglia da titolare con Saponara, in difesa assente lo squalificato Praet. In attacco inamovibile Quagliarella, al suo fianco Defrel in vantaggio su Gabbiadini.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejón, Allan, Hamsik, Zielinski; Milik, Insigne.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Linetty, Ekdal, Jankto; Ramirez; Quagliarella, Defrel.

Cristiano Ronaldo in Serie AGetty Images

Juventus-Parma (sabato 2 febbraio, ore 20:30)

Allegri non disporrà di Barzagli, Bonucci e Chiellini, quindi in difesa probabile l'innesto di Martin Caceres dal 1', mentre tra i plai ci sarà il preannunciato Perin. In mezzo spazio a Pjanic, mentre in attacco ritorna Mario Mandzukic nel tridente con Ronaldo e Dybala. I ducali rispondono con la formazione tipo: Scozzarella ancora favorito su Stulac, in ballottaggio Siligardi-Biabiany per dare manforte ai titolarissimi Gervinho e Inglese.

JUVENTUS (4-3-3): Perin; Cancelo, Caceres, Rugani, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala, Mandzukic, Cristiano Ronaldo.

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Scozzarella, Barillà; Gervinho, Inglese, Siligardi.

Spal-Torino (domenica 3 febbraio, ore 12:30)

Semplici deve rinunciare allo squalificato Petagna che verrà sostituito da Paloschi in coppia con Antenucci. In difesa rientra Cionek dopo il turno di squalifica, mentre sulla linea mediana ballottaggio Valdifiori-Schiattarella. nelle fila granata resta in dubbio Djidji che aveva accusato un problema muscolare e ha svolto lavoro differenziato. Ritorna dalla squalifica Meitè, in attacco Zaza e Iago Falque si giocano una maglia da titolare.

SPAL (3-5-2): Viviano; Cionek, Felipe, Bonifazi; Lazzari, Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Fares; Antenucci, Paloschi.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Meitè, Rincon, Ansaldi, Aina; Iago Falque, Belotti.

Genoa-Sassuolo (domenica 3 febbraio, ore 15:00)

Prandelli deve rinunciare allo squalificato Rolon in mediana, al suo posto potrebbe esserci il nuovo arrivato Radanovic. Pacchetto offensivo formato da Kouamè e dall'altro acquisto invernale Sanabria, già in gol contro l'Empoli. Il Sassuolo potrebbe contare sul neo arrivato Demiral a partita in corso, ritorna Stefano Sensi dopo la squalifica, ma sarà out Manganelli. Quasi scontato il tridente offensivo formato da Berardi, Babacar e Djuricic, anche se Boga e Di Francesco scalpitano per essere sul rettangolo verde.

GENOA (4-4-2): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lazovic, Lazovic, Lerager, Radovanovic, Bessa; Sanabria, Kouamé.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Peluso, Magnani, Rogerio; Duncan, Sensi, Locatelli; Berardi, Babacar, Djuricic.

Davide Nicola in Serie AGetty Images

Udinese-Fiorentina (domenica 3 febbraio, ore 15:00)

Incertezza in difesa per Nicola che deve scegliere uno tra Opoku o Ter Avest, mentre in attacco ballottaggio tra Kevin Lasagna e Okaka. Pioli ritrova Biraghi che torna a disposzione dopo lo stop imposto dal giudice sportivo, ma Benassi sconterà un turno di squalifica. In dubbio Vitor Hugo che è alle prese con un fastidio all'inguine, Ceccherini è pronto a prenderne il posto. In attacco Chiesa, Simeone e Muriel sono intoccabili.

UDINESE (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Nuytinck; Larsen, Fofana, Behrami, Mandragora, D’Alessandro; De Paul, Okaka.

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Laurini, Milenkovic, Pezzella, Biraghi; Veretout, Edmilson, Gerson; Chiesa, Simeone, Muriel.

Luciano Spalletti in Serie AGetty Images

Inter-Bologna (domenica 3 febbraio, ore 18:00)

Dopo le voci di mercato e i fischi rimediati dal pubblico interista durante la sfida di Coppa Italia, Perisic dovrebbe tornare dal 1', mentre dovrebbe restare fuori Borja Valero per un risentimento muscolare. Politano è squalificato, al suo posto Candreva. A gara in corso potrebbe esordire il nuovo terzino destro Cedric Soares. Mihajlovic deve rinunciare allo squalificato Helander, quindi sarà buttato nella mischia il neo arrivato Lyanco. Soriano e Sansone dovrebbero partire titolari salvo sorprese.

INTER (4-3-3): Handanovic; Cedric, Skriniar, Miranda, Asamoah; Vecino, Brozovic, Joao Mario; Candreva, Icardi, Perisic.

BOLOGNA - (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Lyanco, Dijks; Poli, Pulgar, Soriano; Sansone, Santander, Palacio.

Roma-Milan (domenica 3 febbraio, ore 20:30)

Squalificati Cristante e Nzonzi, al loro posto Pellegrini e il rientrante De Rossi. In dubbio Under, Perotti e Juan Jesus. Sull’esterno d’attacco destro, Florenzi dovrebbe prendere il posto di Kluivert, in avanti Dzeko inamovibile. Forte della vittoria in Coppa Italia, il Milan riparte dal suo nuovo asso Piatek, mentre a centrocampo Kessiè e Bakayoko saranno riconfermati ancora una volta con Paquetà a corredare il pacchetto di mediana. In difesa ancora indisponibile Zapata.

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Karsdorp, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Pellegrini; Florenzi, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.

MILAN (4-3-3): Donnarumma, Calabria, Romagnoli, Musacchio, Rodriguez; Paquetà, Bakayoko, Kessiè; Suso, Piatek, Calhanoglu.

Frosinone-Lazio (lunedì 4 febbraio, ore 19:00)

Baroni farà a meno dello squalificato Cassata, in attacco conferma il tandem Ciano-Pinamonti. Ancora in dubbio Goldaniga, se dovesse dare nuovamente forfait pronto Capuano. Inzaghi ritrova Acerbi e Marusic che rientrano dalle rispettive squalifiche. In difesa ancora out Luiz Felipe, squalificato Milikovic-Savic, quindi spazio a Luis Alberto in mediana. Davanti Ciro Immobile sarà spalleggiato da Correa, anche se le sue condizioni non sono ottimali. Pronto Caicedo autore di una buona prestazione contro l'Inter.

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Molinaro, Chibsah, Maiello, Valzania, Beghetto; Ciano, Pinamonti.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Acerbi, Bastos, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa; Immobile.

Cagliari-Atalanta (lunedì 4 febbraio, ore 20:30)

La squadra sarda sembra uscita rafforzata dopo il mercato invernale. Dei nuovi arrivati Cacciatore, Thereau, Oliva, Leverbe, Pellegrini e Despodov qualcuno potrebbe giocare a partita in corso. Squalificato Barella, ritorna disponibile Birsa, in avanti spazio a Joao Pedro e Pavoletti. L'Atalanta farà probabilmente a meno di Ilicic anche se la situazione non è per nulla preoccupante. Al suo posto eventualmente pronto Pasalic, in difesa resta in forse Toloi.

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Padoin; Faragò, Cigarini, Ionita; Birsa, Joao Pedro; Pavoletti.

ATALANTA (3-4-2-1): E. Berisha; Toloi, Palomino, G. Mancini; Hateboer, Pasalic, De Roon, Castagne; Ilicic, A. Gomez; D. Zapata.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.