Calciomercato Milan, retroscena Higuain: rissa sfiorata con Leonardo

Spuntano altri retroscena sui motivi che hanno portato all'addio del Pipita.

806 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Una storia durata appena 6 mesi, durante i quali ha segnato 8 gol e sfornato 3 assist in 22 presenze. Gonzalo Higuain non ha lasciato nessun segno nella storia del Milan, anzi. Arrivato in estate dalla Juventus in prestito oneroso per 18 milioni con diritto di riscatto fissato a 36 milioni, ha deciso di salutare tutti pochi mesi dopo, durante la finestra invernale di calciomercato appena conclusa. La Gazzetta dello Sport riavvolge il nastro e svela diversi retroscena che hanno precedentuo il trasferimento dell'argentino al Chelsea. 

Ad esempio Higuain avrebbe gradito l'acquisto di Zlatan Ibrahimovic, bocciato però dal neo amministratore delegato Ivan Gazidis, secondo cui era meglio evitare un investimento importante per un giocatore di 37 anni. Poi però l'ex dirigente dell'Arsenal ha messo in discussione anche Higuain, che attraverso Leonardo è venuto a sapere che a giugno avrebbe potuto non essere riscattato. L'ex Napoli ha iniziato così ad avere i nervi a pezzi e in campo si è visto. L'11 novembre a San Siro, giorno di Milan-Juventus, ha vissuto una delle serate più buie della sua avventura col Diavolo. 

Il rigore sbagliato, la reazione spropositata per un fallo fischiatogli contro e poi l'espulsione. Higuain si è tolto pian piano la maglia rossonera e un giorno a Milanello si è sfiorata anche la rissa con Leonardo. Nei pensieri del Pipita è tornato prepotentemente il Chelsea ma soprattutto è rispuntato il suo mentore Maurizio Sarri. A Marassi decide scendere in campo, il Milan chiude per Piatek e saluta il numero 9. Una maglia che il club spera possa essere presto indossata dal centravanti polacco. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.