Caos Roma: lite Dzeko-Cristante, squadra contestata a Trigoria

Il bosniaco prima litiga con il compagno e poi viene espulso per qualche parolina di troppo rivolta all'arbitro. E la squadra viene presa di mira con insulti e lancio di oggetti al rientro a Trigoria.

0 condivisioni 0 commenti

| aggiornato

Share

Una serata da incubo. La Roma perde 7-1 in casa della Fiorentina e viene eliminata ai quarti di finale di Coppa Italia. A decidere la sfida sono Chiesa (tripletta), Muriel, Benassi e Simeone (doppietta). Di Kolarov l'inutile rete del momentaneo 2-1. Come è ovvio che sia dopo un risultato simile, torna pesantemente in discussione la posizione di Eusebio Di Francesco, che si giocherà tutto domenica sera in campionato contro il Milan. 

Contro i rossoneri ci sarà Edin Dzeko, che sconterà le giornate di squalifica in Coppa Italia. Il bosniaco è stato infatti espulso per aver pronunciato qualche parolina di troppo nei confronti dell'arbitro Manganiello (rischia due o tre giornate di stop). Nessuno sputo, come paventato da qualcuno sul web. Poco prima l'ex Manchester City aveva anche litigato pesantamente col compagno di squadra Bryan Cristante: i due se le sono addirittura promesse e si sono dati appuntamento negli spogliatoi. 

La giornata si è conclusa con la contestazione da parte dei tifosi giallorossi. La squadra sarebbe dovuta tornare in treno, ma per evitare problemi di ordine pubblico si è scelto il pullman. Che è arrivato a Trigoria in tarda serata ed è stato preso di mira con insulti e lancio di oggetti. Due blindati della Polizia hanno impedito che i tifosi presenti (una trentina) venissero a contatto col mezzo.   

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.