Gavillucci: l'AIA lo reintegra, ma la vicenda non è ancora chiusa

Atto dovuto da parte dell'Associazione Arbitri che però ora farà ricorso contro la sentenza del Tribunale Federale d'Appello. Intanto, via alle visite mediche.

69 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Non è ancora chiusa la vicenda che oppone l'arbitro Claudio Gavillucci all'Associazione Italiana Arbitri, e soprattutto al suo presidente Marcello Nicchi, che aveva dismesso il direttore di gara alla fine della scorsa stagione per valutazione tecnica.

Il fischietto della sezione di Latina, infatti, era risultato in coda nella graduatoria per punteggio dei direttori di gara e per questo motivo era stato sostanzialmente "bocciato". Un provvedimento nei confronti del quale Gavillucci aveva subito presentato ricorso.

Ricorso che nei giorni scorsi era stato, un po' a sorpresa, accolto dalla Corte federale d’Appello, cioè in secondo grado dopo essere stato inizialmente bocciato, costringendo così di fatto l'AIA a reintegrarlo nei propri ranghi.

Gavilluccigetty
L'arbitro Claudio Gavillucci, 39 anni

Gavillucci reintegrato dall'AIA, ma è guerra aperta

Ma che sulla vicenda non fosse ancora stata scritta la parola fine lo si era capito dalle prime parole che Marcello Nicchi aveva affidato a un comunicato successivo alla sentenza d'appello:

In attesa di conoscerne le motivazioni, l'AIA non può che esprimere rispetto verso tale pronuncia, pur non condividendola e riservandosi, dunque, ogni impugnazione.

Nicchigetty
Il presidente dell'AIA Marcello Nicchi

Nel frattempo, comunque, l'Associazione Arbitri non ha potuto far altro che eseguire la sentenza, reintegrando Claudio Gavillucci e disponendo tutti gli atti tecnici e amministrativi perché ciò avvenga:

Alla luce di quanto disposto nel presente atto, si dà mandato alla Segreteria di curare, nell’immediatezza, quanto necessario per l’effettuazione, da parte del predetto associato, della prescritta visita medica presso l’Istituto di Medicina e Scienza dello Sport del Coni in Roma.

Rizzoligetty
Il designatore degli arbitri Nicola Rizzoli

Seguiranno i test atletici e le valutazione tecniche del designatore Nicola Rizzoli, con il quale Gavillucci ha rapporti migliori che non con Nicchi, tanto che al termine della scorsa stagione lo stesso ex arbitro bolognese ne aveva proposto la conferma. Il designatore è attualmente a Lisbona per lavoro, ma il direttore di gara di Latina conta a questo punto di essere convocato per il raduno di Coverciano che inizia domani 31 gennaio e soprattutto spera di poter quanto prima siglare il contratto arbitrale che, bonus a partita esclusi, garantisce pur sempre un fisso intorno ai 60mila euro a stagione. In attesa del ricorso AIA...

Gavilluccigetty

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.