Boxe, infinito Pacquiao! Batte Broner e punta Mayweather: "Ti aspetto"

Il pugile filippino si conferma campione dei pesi welter Wba e al termine dell'incontro punta il grande rivale: "Sono pronto a combattere di nuovo con Floyd".

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

A Las Vegas Manny Pacquiao ha fatto ancora la storia. Il pugile filippino a 40 anni ha difeso e mantenuto il titolo dei pesi welter Wba, sconfiggendo Adrien Broner (undici anni più giovane) per decisione unanime. Al termine del match i giudici hanno stabilito il punteggio 117-111, 116-112 e 116-112.

Nessun dubbio insomma sulla vittoria dell'infinita leggenda del pugilato, l'unico ad aver attraversato 8 categorie riuscendo a portarsi a casa per ciascuna di esse la cintura di campione del Mondo.

Nella sua carriera, però, c'è sempre quella sconfitta arrivata contro Floyd Mayweather a "dargli fastidio", in quello che all'epoca venne definito il "match del secolo".

Pacquiao batte Broner e sfida Mayweather, BoxeGetty Images
Boxe, Pacquiao batte Broner e sfida Mayweather

Boxe, Pacquiao sconfigge Broner e pensa alla rivincita con Mayweather

Ecco perché non sorprende che a fine incontro, quando è stato intervistato per celebrare il trionfo, Manny Pacquiao abbia subito spostato il suo focus proprio su Pretty Boy Floyd, presente in prima fila ad assistere all'incontro:

Dite a Floyd di tornare sul ring e poi combatteremo un'altra volta. Sono disposto a sfidarlo di nuovo, a combattere ancora con Mayweather.

Le telecamere a quel punto si indirizzano ovviamente subito sul pugile statunitense, invitandolo senza troppi fronzoli a fare un semplice cenno sul monitor per accettare la sfida (che comunque era stata già ufficiosamente accettata da entrambi qualche settimana fa). Floyd però in questa occasione ha spostato  lo sguardo e lascia tutto ancora in sospeso. La sensazione però è che la grande rivincita tra queste due leggende sia stata solo rinviata. D'altronde quando c'è da "monetizzare" (tra l'altro con molte probabilità di successo), Mayweather non si tira mai indietro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.