Calciomercato Inter, preso Brazão: parte dal Chievo come Julio Cesar

L'Inter ufficializza l'acquisto del talentuoso portiere brasiliano, che arriverà in Italia a metà febbraio. Andrà in prestito al Chievo, come Julio Cesar nel 2005.

1k condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Gabriel Brazão è ufficialmente un giocatore dell'Inter. Il portiere classe 2000 lascia il Brasile e il Cruzeiro, club che lo ha cresciuto e fatto esplodere a livello giovanile portandolo fino ai margini della prima squadra. È questo il primo colpo di calciomercato invernale per i nerazzuri che hanno deciso di virare con forza sull'estremo difensore attualmente impegnato nel Sudamericano under 20: Brazão infatti in questo momento è in Cile per difendere i colori della Canarinha, con l'obiettivo di vincere il torneo e strappare un pass per il Mondiale estivo.

Arrivare da vincente sarebbe un bel biglietto da visita per colui che in Sudamerica viene considerato un potenziale top del ruolo. L'Inter ha anticipato la concorrenza di un paio di club spagnoli, assicurandoselo per una cifra che si aggira sui 3 milioni di euro, una somma non esagerata per il calciomercato attuale nonostante il ragazzo non abbia ancora esordito nel professionismo. Brazão firmerà un contratto quinquennale a 2,4 milioni di euro a stagione, segno di come la società abbia deciso di puntare su di lui come futuro erede di Handanovic.

L'operazione è stata definita con la collaborazione del Chievo: Brazão, che arriverà in Italia verso metà febbraio, prenderà contatto con il calcio italiano nella piccola realtà veneta, dove potrà ambientarsi con calma e magari rubare qualche segreto del mestiere a Stefano Sorrentino, portiere esperto che avrà il compito di fargli da chioccia. Poi, in estate, arriverà il trasferimento a Milano per essere aggregato definitivamente ai nerazzurri.

Calciomercato Inter: Brazão come Julio Cesar, Chievo prima tappa

L'arrivo del talento brasiliano in Italia ci obbliga a fare un salto indietro nel passato. Era infatti il 2005 quando l'Inter perfezionò sul calciomercato il colpo Julio Cesar, colui che poi con la maglia numero 1 nerazzurra vinse tutto quello che c'era da vincere. Con Brazão, Julio Cesar condivide lo stesso ruolo e la stessa nazionalità, ma anche la stessa cifra investita dall'Inter per portarlo in Italia, circa 3 milioni di euro. Julio Cesar non ha messo insieme presenze con la maglia del Chievo, ma i dirigenti interisti sembrano voler puntare forte su corsi e ricorsi storici.

Verona fu la piazza in cui Julio Cesar cominciò la sua scalata verso l'Olimpo del calcio: dal 2006 in poi sono arrivate circa 300 presenze con la maglia dell'Inter, con l'apice del Triplete fatto nel 2010. Brazão al momento può sperare anche solo di ripercorrerne minimamente i passi, partendo da una base più che discreta. Prospetto interessante dal fisico imponente, il brasiliano sa giocare molto bene tra i pali, dove sfrutta la sua esplosività per coprire la maggior parte dello specchio di porta. Inoltre, e questa è una caratteristica a molti portieri sudamericani di nuova generazione, è molto bravo con i piedi.

Da migliorare invece è il fondamentale delle uscite, sia alte che basse, ma su questo sembra ci stia già lavorando da tempo. Il suo nome in Brasile è già molto gettonato, tanto che di recente anche Tite - il ct della Seleção - lo ha convocato per fargli respirare l'aria della nazionale maggiore. Con il Brasile "dei grandi", Brazão si è potuto allenare al fianco di Ederson e Alisson, probabilmente due degli attuali interpreti migliori al mondo tra i pali. L'esperienza è andata bene, anche se Tite non gli ha regalato nemmeno un minuto. Se per prendersi il Brasile ha ancora tanto tempo, il suo arrivo in Italia desta curiosità: siamo di fronte al nuovo Julio Cesar? I tifosi di Inter si augurano di sì.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.