Calciomercato, Blaszczykowski torna al Wisla Cracovia: giocherà gratis

Il club polacco sta attraversando una grave crisi economica. Kuba presterà un milione di euro alla società affinché i più giovani possano prendere lo stipendio.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tredici titoli nazionali, quattro coppe di Polonia, una supercoppa e una coppa di lega. Tutto cancellato per poco più di un milione di debiti. Questo il destino del Wisla Cracovia, storica squadra del calcio polacco. La società sta attraversando una grave crisi economica e rischiava il fallimento a stagione in corso. Rischiava, fino a questa sessione di calciomercato.

Il pericolo, per il momento, è alle spalle. Merito di una cessione? No, di un acquisto. Già, perché il Wisla Cracovia ha preso l'ex giocatore della Fiorentina Jakub "Kuba" Blaszczykowski. Non avendo soldi per strapparlo al Wolfsburg, il polacco ha chiesto ai tedeschi di lasciarlo libero. Ma non bastava per chiudere l'affare di calciomercato. Il Wisla, infatti, non aveva soldi per pagare lo stipendio a Blaszczykowski, motivo per il quale Kuba ha accettato di non percepire lo stipendio. Giocherà gratuitamente. Ma non finisce qui.

Blaszczykowski, insieme all'imprenditore Jaroslaw Krolewski e a un terzo uomo di cui non si conosce il nome, ha deciso di prestare un milione di euro alla società, che potrà così pagare gli stipendi a giocatori e dirigenti, evitando la bancarotta. Se il Wisla non avesse risolto il problema rapidamente sarebbe dovuto ripartire dalla terza serie nazionale.

Blaszczykowski colpo di calciomercato del Wisla CracoviaGetty Images
Blaszczykowski colpo di calciomercato del Wisla Cracovia

Calciomercato, Blaszczykowski torna al Wisla Cracovia: giocherà gratis

Blaszczykowski in realtà ha prestato già 300mila euro al Wisla Cracovia: è successo l'anno scorso, al termine del quale l'ex giocatore della Fiorentina ha rinunciato agli interessi che aveva maturato sul prestito. Non voleva ottenere un vantaggio dal suo gesto, voleva solamente aiutare. E infatti quest'anno ha deciso di rimettere mano al portafoglio. Un paradosso, perché il colpo di calciomercato, teoricamente, è lui.

Blaszczykowski ai tempi del Borussia DortmundGetty Images
Blaszczykowski ai tempi del Borussia Dortmund

Non sorprende che sia proprio Kuba a dimostrarsi così attento ai bisogni degli altri. Quando aveva appena 10 anni Blaszczykowski vide il padre uccidere la madre. Andò a vivere con i nonni e uno zio, che gli insegnarono ad aiutare il prossimo e ad affrontare qualsiasi tragedia con il sorriso. Ed è proprio con questo spirito che Blaszczykowski ha impedito al Wisla Cracovia di sparire, salvando tredici titoli nazionali, quattro coppe di Polonia, una supercoppa e una coppa di lega. E soprattutto il lavoro di tutti i dipendenti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.