Premier League, le pagelle di Tottenham-Manchester United: muro De Gea

Vince ancora lo United di Solskjaer. Prestazione da applausi di De Gea autore di almeno quattro parate decisive. Rashford si accende ed è letale. Male Trippier.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Manchester United vince lo scontro più affascinante della 22a giornata di Premier League. Decisivo un assolo di Rashford nel primo tempo, ispirato da un lancio al bacio di Paul Pogba. Un risultato che permette ai Red Devils di agganciare l'Arsenal in classifica e portarsi a -6 dal Chelsea quarto e tiene vivo le speranze Champions. 

La squadra di Solskjaer vince una partita intensa, la quarta consecutiva in campionato. La cura di Olegend ha effetti benefici e si vede. Giocatori rivitalizzati, una squadra che in campo lotta con cuore e coraggio. Cose che fino a qualche tempo fa non si vedevano.

Il Tottenham perde la quarta partita interna, fallisce un'altra prova di maturità, anche se può recriminare per le tante occasioni sprecate e per essersi trovato davanti un De Gea capace di parare tutto, di alzare un muro invalicabile. Gli Spurs scendono a -9 dal Liverpool e forse vedono spegnersi ogni speranza di titolo. 

Premier League, super Rashford contro gli SpursGetty Images

Premier League, le pagelle di Tottenham-Manchester United

Tottenham (4-4-2): Lloris 7, Trippier 5, Alderweireld 5,5, Vertonghen 5,5, Davies 5,5; Sissoko 6 (dal 42' Lamela 6), Winks 5,5 (dall'80' Llorente sv), Eriksen 6, Alli 6; Son 5,5, Kane 5,5. All. Pochettino 6

Manchester United (4-4-2): De Gea 7,5, Young 6, Jones 6,5, Lindelof 6,5, Shaw 6; Matic 6, Herrera 6,5, Lingard 6 (dall'82' Dalot sv), Pogba 6,5 (dal 92' McTominay sv); Martial 6 (dal 73' Lukaku sv), Rashford 7. All. Solskjaer 7

I migliori

Rashford 7

Trova il suo settimo gol in Premier League, il 40° con la maglia del Manchester United, sfruttando al massimo l'assist illuminante di Pogba. Scatto a bruciare Davies e diagonale perfetto. Il suo gol. Quarto centro nelle ultime cinque, sembra uno di quelli ad aver beneficiato di più della cura Solskjaer. Ha 21 anni, tanti margini di miglioramento, ma quando si accede sa già essere un fattore. 

De Gea 7,5

Quattro parate mostruose che salvano il Manchester United e lo confermano come uno dei migliori interpreti del ruolo in Premier League e al mondo. Soprattutto su Dele Alli si supera, deviando conclusioni che sembravano indirizzate a rete. Miracoloso d'istinto al 66', poi reattivo otto minuti dopo quando si distende sulla sua sinistra e devia in angolo. Esulta come avesse segnato lui e un po' è così. Le sue parate sono mattoni fondamentali nella costruzione del risultato dello United. 

Lloris 7

È la partita dei portieri e vista la qualità dei protagonisti non è poi una grandissima sorpresa. Il francese non è spettacolare e ripetutamente impegnato come il collega, ma pure lui nella ripresa nega due volte la gioia del gol a Pogba con un paio d'interventi da applausi. Spettacolare quando con un colpo di reni riesce a deviare in angolo un tentativo di pallonetto del compagno di nazionale. 

Premier League, Trippier tra i peggioriGetty Images

I peggiori

Trippier 5

Nervoso, disattento, impreciso. Non è la sua partita. Prima si dimentica Lingard che per sua fortuna calcia al lato, poi con un passaggio in orizzontale apre la strada alla ripartenza del vantaggio United. Un errore imperdonabile per uno dei giocatori più esperti e qualitativi degli Spurs. Un errore non da lui che macchia la sua prestazione e la partita del Tottenham. 

Winks 5,5

Deve portare la croce più che cantare, soprattutto quando Sissoko lascia il campo per infortunio. Ma non sempre riesce a dare equilibrio ai suoi, facendosi trovare spesso nella terra di nessuno e quindi sbilanciando troppo il baricentro degli Spurs. Molto male a inizio partita quando ha una palla d'oro che spreca calciando, visto che a centro area c'erano Kane e Son soli pronti a battere a rete. 

Vertonghen 5,5

È il leader di una difesa che spesso sbanda, altissima, senza criterio in alcune circostanze che mettono a grave rischio la porta di Lloris. Una di queste diventa fatale e porta al vantaggio del Manchester United firmato da Rashford. Rimane un difensore affidabile, ma oggi tutto il reparto troppe volte sbaglia letture e movimenti ed essendo lui la guida difensiva la sua prova risalta in negativo. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.