Liga, all'Atletico basta il solito Griezmann: Levante battuto 1-0

L'Atletico Madrid batte il Levante e resta in scia al Barcellona che sfiderà l'Eibar al Camp Nou. Decisivo un rigore di Antoine Griezmann alla quinta partita consecutiva in gol. È record.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'Atletico Madrid doveva vincere per tenere in vita la Liga e non far scappare il Barcellona impegnato nel pomeriggio contro l'Eibar al Camp Nou. Missione compiuta per la squadra di Simeone che al Wanda Metropolitano ha la meglio su un Levante coriaceo, anche in fiducia dopo la vittoria di giovedì in Coppa del Re contro i blaugrana. 

L'Atletico però domina e merita di vincere una partita spigolosa, fatta di pochi spazi e tanti contrasti. Un match che si sblocca solo su rigore dopo 12' della ripresa e soprattutto dopo che i padroni di casa avevano sprecato diverse occasioni. Decisivo come spesso accade è Antoine Griezmann che contro il Levante va in gol per la quinta partita consecutiva in Liga, cosa che non gli era mai accaduta da quando milita nel campionato spagnolo. 

Con questa vittoria l'Atletico sale a quota 38 punti, distante due lunghezze dal Barcellona capolista. Un successo che permette ai Colchoneros di tenere a distanza il Siviglia che tornerà al San Mames tre giorni dopo averlo espugnato in Coppa del Re. Missione compita quindi. Con la solita firma del piccolo diavolo. 

Liga, Atletico Madrid-Levante: la cronaca della partita

Simeone sceglie il solito 4-4-2 e sposta Juanfran sul versante sinistro di difesa, lasciando la corsia destra ad Arias. In avanti accanto a Griezmann non c'è Kalinic, ma Angel Correa. Il Levante è in campo con un 3-4-1-2 che, però, spesso somiglia molto di più a un 5-3-2. Il copione della prima frazione è piuttosto semplice: l'Atletico fa la partita, macina gioco e occasione, mentre la squadra di Paco Lopez si difende con le unghie e con i denti tentando poi qualche sortita in ripartenza.

L'Atletico parte forte e collaziona la prima occasione dopo 120'' con Griezmann che manda a lato l'assist di Correa e manca l'appuntamento con il nono gol in Liga. Il Levante ha chiaro cosa fare e chiude ogni spazio, cercando di fare densità in mezzo al campo e sporcare le linee di passaggio avversarie. Al 9' Simeone è costretto al primo cambio: fuori Savic per infortunio e dentro Gimenez. Poco dopo l'Atletico troverebbe anche il vantaggio con un diagonale di Koke, ma il var cancella tutto per un'irregolarità a inizio azione di Rodri. Decisione corretta dell'arbitro Iglesias.

L'Atletico continua però nella sua azione incessante, anche se nel cuore del primo tempo il muro alzato dal Levante regge e Oier non deve effettuare grandi parate. Le occasioni più importanti arrivano nel finale. La prima è figlia di un assist di Vitolo per Correa che però a centro area manca il pallone e favorisce l'intervento di Chema che salva i suoi. Poco dopo è Griezmann a puntare l'angolino, ma la sua conclusione viene rimpallata sulla linea e l'urlo del Wanda Metropolitano strozzato sul più bello. 

L'Atletico batte il Levante in LigaGetty Images

La ripresa

Paco Lopez opta subito per un cambio con Coke al posto di Chema uscito malconcio dal contrasto di fine primo tempo con Correa. Nei primi 4' due conclusioni di Koke, la prima fortunosa che si spegne di poco a lato, la seconda più pulita ma intercettata senza grossi problemi da Oier. L'equilibrio si spezza al 55' quando Thomas mette dentro un cross che in scivolata Vukcevic tocca col braccio, per Iglesias è calcio di rigore. 

Dal dischetto va Griezmann che è glaciale e manda il pallone sotto la traversa, un rigore imprendibile per Oier che pure aveva intuito. Quinto gol in cinque partite consecutive per il francese e nuovo record per lui. Il gol da nuova fiducia all'Atletico, la manovra dei Colchoneros è più fluida, meno contratta e Corre prova a giro ma non trova lo specchio. Poi è Vitolo al termine di una grande azione a sfiorare il raddoppio. Paco Lopez si convince che è necessario cambiare qualcosa per invertire la rotta e inserisce Borja Mayoral e Rochina al posto di Vukcevic e Roger.

Cambi d'impronta offensiva per cercare di dare più respiro al Levante. L'intenzione diventa concreta al 69' quando Morales si propone sulla sinistra, dirbbla Arias e conclude da ottima posizione, ma Oblak respinge; il tap-in di Bardhi è impreciso e grazia l'Atletico. Simeone risponde con Lemar al posto di Correa e con Kalinic per Vitolo. Il Levante ci prova ancora all'80', ma stavolta è Godin a murare la conclusione a botta sicura di Bardhi. L'Atletico ovviamente trova più spazi e un'imbucata geniale di Rodrigo apre la strada a Lemar che però tenta un dribbling improbabile su Oier, invece di servire Kalinic solo a centro area e fa infuriare Simeone. L'ultima arrabbiatura per il Cholo che porta a casa tre punti pesanti. Alla sua maniera. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.